Beato Vincenzo Romano, sacerdote diocesano e parroco

Il 6 marzo 2018, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in udienza Sua Eminenza Rev.ma il Card. Angelo Amato, S.D.B., Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Durante l’Udienza, il Sommo Pontefice ha autorizzato la medesima Congregazione a promulgare il Decreto riguardante il miracolo attribuito all’intercessione del Beato Vincenzo Romano, sacerdote diocesano e parroco di Santa Croce in Torre del Greco, nato a Torre del Greco (Napoli) il 3 giugno 1751 ed ivi morto il 20 dicembre 1831.

Il Beato Vincenzo Romano trascorse la sua intera vita sacerdotale a Torre del Greco (Napoli), città in cui nacque nel 1751. Per oltre 30 anni fu parroco della locale parrocchia di Santa Croce, il cui tempio riedificò dalle macerie dopo la disastrosa eruzione del Vesuvio del 1794. Come buon pastore, guidò la comunità a lui affidata confermandola nella fede e vivificandola con la carità. Ebbe cura dei poveri e degli ammalati e si interessò attivamente della realtà sociale del suo tempo, soprattutto ai bisogni della gente di mare. Circondato da vasta fama di santità morì nel 1831. Fu beatificato nel 1963. La sua Causa di canonizzazione fu affidata al Rev P. Luca De Rosa, OFM, postulatore generale, nel 1998.