Fratelli Laici Francescani del Brasile si incontrano per la prima volta

I Fratelli laici delle diverse obbedienze francescane del Brasile (OFM, OFMConv, OFMCap e TOR) sono riuniti dal 4 al 7 settembre nel Seminario Sant’Antonio di Agudos, Stato di São Paulo, per promuovere la convivenza fraterna e approfondire la dimensione laicale del frate francescano. L´Incontro può essere classificato come storico, perché accade per la prima volta nel paese e c’è la partecipazione di 80 frati dei 15 diversi Stati del Brasile.

L’apertura dell’Incontro ha visto la presenza di Fra Fidêncio Vanboemmel, Ministro della Provincia dell’Immacolata Concezione del Brasile, che a nome della Conferenza dei Frati Minori del Brasile (CFMB), ha accolto tutti, sottolineando il senso dell’Incontro. “Siamo riuniti qui per pensare esattamente a ciò che è stato il nostro Ordine Francescano alla fonte: una famiglia di fratelli donati dal Signore”, ha sottolineato Fra Fidêncio nel dare il benvenuto.

Anche il presidente della Conferenza dei Cappuccini del Brasile (CCB), Fra Liomar Pereira da Silva, è stato presente e ha ricordato l’importanza dell’Incontro fra le quatro obbedienze, dopo più di cinquecento anni dalla presenza francescana nel Brasile. “Questo significa guardare il futuro con speranza, come il nostro Papa ci dice in questo anno della Vita Religiosa”, ha sottolineato Fra Liomar, rafforzando le parole dei Ministri Provinciali dei Cappuccini del Stato di São Paulo, presenti anche loro all’apertura.

Il secondo giorno dell’Incontro, i fratelli sono stati assistiti da Fra Sandro Roberto da Costa, OFM e da Fra Bruno Alexandre Scapolan, OFM, che hanno riflettuto su aspetti della storia e della spiritualità francescana, a partire della dimensione laicale del carisma. Una condivisione ha concluso le attività della giornata, evidenziando l’esperienza di essere fratelli laici francescani in ciascuna delle obbedienze.

Il terzo giorno si cercherà d’indicare le prospettive per vivere la vocazione del fratello laico francescano. Fra Rubens Nunes da Mota, OFMCap , approfondirà questo argomento, sottolineando la necessità di costruire e rivedere il progetto di vita, a partire da punti fondamentali del carisma come preghiera, fraternità, minorità, missione e formazione.

L’Incontro, che è stato organizzato da un gruppo di rappresentanti delle diverse obbedienze, proseguirà fino al giorno 07 settembre, favorendo lo scambio di esperienze e la condivisione attraverso la convivialità fraterna e lo studio di gruppo. Le varie proposte, derivanti da questi momenti , saranno sintetizzate da una lettera da pubblicare al termine dell’Incontro.

[attachments size=small fields=”title” docid=”9417″]

[youtube]https://youtu.be/XzyjJue8Ej4[/youtube]