Canonizzazione del Beato Vincenzo Romano

Il 14 ottobre 2018, nella cornice di Piazza San Pietro papa Francesco iscrive nel catalogo dei santi il beato Vincenzo Romano, sacerdote diocesano, parroco di Santa Croce in Torre Greco (Napoli). La sua Causa di Canonizzazione fu affidata al Postulatore generale del nostro Ordine, il Rev P. Luca M. De Rosa, OFM, nel 1998. Dopo l’approfondito studio di una guarigione miracolosa verificatasi nella Arcidiocesi di Napoli nel 1989 e attribuita all’intercessione del beato l’iter della Causa si è felicemente concluso.

Il nuovo santo nacque nel 1751 a Torre del Greco (Napoli) e qui trascorse tutta la sua vita, santificandosi nel ministero sacerdotale. Fu saggio educatore di schiere di giovani, diversi dei quali avviò al sacerdozio; zelante ministro del culto liturgico e della celebrazione dei sacramenti; fervente annunciatore della Parola di Dio. Ebbe cura dei poveri e degli ammalati e si interessò attivamente della realtà sociale del suo tempo, in particolare dei pescatori di corallo e delle loro famiglie, che traevano dal mare il loro sostentamento. A seguito della rovinosa eruzione del Vesuvio che distrusse la chiesa parrocchiale e gran parte della cittadina (1794), Don Vincenzo Romano divenne l’anima della rinascita materiale e spirituale di Torre del Greco. Riedificata ancor più bella la chiesa di Santa Croce, ricco di meriti e circondato da vasta fama di santità si addormentò nel Signore il 20 dicembre 1831. Fu beatificato da Paolo VI il 17 novembre 1963.