CTC No. 55 (05.2020)

Tutti gli articoli erano arrivati, pronti per essere tradotti, quando ci siamo trovate “bloccate”; da allora, le misure restrittive volte a limitare gli effetti devastanti del Covid19 stanno determinando una particolare ‘claustralità’ generalizzata. La Quaresima e il tempo di Pasqua del 2020 sono un tempo davvero speciale per tutto il mondo. Per noi, sorelle che viviamo in clausura, ciò significa un tempo di ‘nuova’, concreta comunione di preghiera e di dolore con i fratelli e le sorelle che soffrono.

Avevamo pensato al n. 55 del cTc come un numero che comunicasse la “vita in abbondanza” che riceviamo. Ci pare abbia un forte significato ora, alla luce della situazione attuale.

Dai testi qui raccolti ci auguriamo possiate attingere vita, quella vita che scaturisce dal cuore delle nostre sorelle e dalla loro quotidiana relazione con il Dio vivente. Troverete storie personali o comunitarie; potrete ascoltare voci che parlano direttamente o sentirne l’eco nella fraterna condivisione offerta da p. Fernando, il nostro delegato generale che ha visitato le sorelle dell’Africa francofona.

Ci viene data un’opportunità per camminare lungo diversi sentieri di vita aperti dallo Spirito Santo in coloro che accolgono la Sua ‘santa operazione’ nell’esistenza umana ordinaria, e grazie a loro. Nel passato e nel presente, aperti al futuro. Culture diverse, colori diversi, unica la direzione: la nuova Gerusalemme, dove è «l’albero della vita con i suoi dodici tipi di frutti, che produce i suoi frutti ogni mese; e le foglie dell’albero sono per la guarigione delle nazioni» (Ap 22,2): vita in abbondanza.

Buona lettura!

Le sorelle Clarisse della redazione

Download PDF – CTC No. 55 (5.2020)

English – Español – ItalianoFrançais