È morto fr. Alexandre José Maria dos Santos, OFM, cardinale arcivescovo emerito di Maputo (Mozambico)

Frate Minore, classe 1924, si è spento ieri. Ha guidato l’arcidiocesi di Maputo dal 1974 al 2003. Tra i suoi primati essere stato il primo prete, vescovo e cardinale del suo Paese.

Il porporato era nato a Zavala, nella diocesi di Inhambane, il 18 marzo 1924.

Entrato nell’Ordine dei frati minori , nel 1947 viene inviato nel noviziato della provincia portoghese dei francescani nei pressi di Lisbona. Dopo la professione solenne nel 1951, ha ricevuto l’ordinazione sacerdotale il 25 giugno 1953. Torna in Mozambico nel 1954 e lavora nella regione di Inhambane. Nel 1972 è divenuto consigliere della Custodia francescana del Mozambico e Rettore del nuovo Seminario minore del Mozambico. Nel 1974 viene eletto da Papa Paolo VI arcivescovo di Maputo: nomina che arriva dopo l’indipendenza del Mozambico dal Portogallo.In prima linea nella ricerca della pace nel Paese afflitto dalla guerra civile, diventa il primo Presidente della Caritas locale.

Nel 1981 ha fondato la Pia Unione femminile con il nome di Franciscanas de Nossa Senhora de Mãe de Africa. Il 28 giugno 1988 Giovanni Paolo II lo ha creato cardinale assegnandogli il titolo presbiterale di San Frumenzio ai Prati Fiscali. Nel settembre 1988, da poco creato cardinale, accoglie in Mozambico Giovanni Paolo II. Dal 2003 è diventato arcivescovo emerito di Maputo. Nel 1994 e nel 2009 aveva preso parte alle due assemblee speciali per l’Africa del Sinodo dei vescovi, portando come contributo la sua appassionata esperienza di servizio. Il 5 settembre 2019, nel corso del Viaggio apostolico di papa Francesco, il cardinale Alexandre José Maria dos Santos lo ha potuto salutare nella Cattedrale dell’Immacolata Concezione di Maputo, durante l’Incontro con i vescovi, i sacerdoti e i religiosi. I funerali si terranno il 7 ottobre alle 9 nella Cattedrale di Maputo.

Un instancabile servitore del Vangelo e della Chiesa”. Così Papa Francesco ricorda il cardinale mozambicano Alexandre José Maria dos Santos, scomparso mercoledì scorso, 29 settembre, nella sua Maputo, che guidò come pastore per trent’anni. L’anziano porporato, creato da Giovanni Paolo II, fu una figura importante per la Chiesa del Mozambico e un punto di riferimento nel processo di riconciliazione del Paese alla fine del conflitto nel 1992.

In un telegramma all’attuale arcivescovo di Maputo, Francisco Chimoio, OfmCap, il Papa esprime il suo dolore per la morte del cardinale ed esprime la solidarietà alla famiglia in lutto e a tutti coloro “che hanno beneficiato del servizio di questo pastore” che il Signore “ha guidato durante tutta la sua vita”.