Formazione nel Noviziato

Il 23 e 24 MARZO 2015 ha visitato il Noviziato Interprovinciale della COMPI SUD nel convento di S. Maria Occorrevole in Piedimonte Matese, Provincia di Caserta (Italia), il Segretario generale per la Formazione e gli Studi, Fr. Vidal Rodríguez ofm, invitato dal maestro dei novizi, Fr. Carlo Roberto ofm.

Il Convento, che ha le sue origini nella riforma alcantarina francescana, è attualmente il Noviziato di sette Entita’ del sud Italia … Provincia di San Michele Arcangelo (Foggia), Provincia dei VII Martiri (Catanzaro), Prov di Assunzione della BVM (Lecce), Prov. del Sacro Cuore di Gesù (Napoli), Prov. dell’Immacolata Concezione della BVM (Baronisi), Prov. di S. Maria delle Grazie (Benevento), Prov. Del santissimo Nome di Gesù (Palermo). E’ quindi una fraternità francescana interprovinciale, dove attualmente vivono nel noviziato dodici giovani di queste province.

Il giorno prima, Lunedi 23, si è concentrato su un incontro con tutta la comunità di formazione, che costituisce la fraternità “coetus formatorum”, parlando apertamente di alcune sfide che abbiamo di fronte oggi nella formazione iniziale, come ad esempio la formazione dei formatori, l’accompagnamento Francescano, la formazione permanente, apprendimento dei formatori nel lavoro di squadra, la cura del discernimento, la preparazione, i tempi e la valutazione del colloquio di formazione, l’urgenza di incoraggiare la cultura dei fratelli e delle comunità … concentrandosi su aspetti conreti, con aspetti specifici di una fraternità con la missione specifica della casa noviziato, caratterizzata per la interprovincialita’ e quindi dove si richiede di dare una maggiore attenzione alla dimensione fraterna per rispondere comunitariamente alla missione di formazione raccomandata dal collegio dei Ministri.

Il secondo giorno, Martedì 24, è stata dedicata ai novizi e si e’concentrato sul tema dell’accompagnamento vocazionale e formativo. A partire dall’ icona biblica dei discepoli di Emmaus e l’icona francescana della lettera di San Francesco a frate Leone, Fr. Vidal ha presentato alcuni elementi chiave per il tema francescano dellaccompagnamento rimandando a quello che dice la RatioFormationis Franciscanae Si e’avuta l’occasione per chiarire i concetti, condividere esperienze di accompagnamento evitare interferenze educative, aprire nuove possibilità per camminare in un accompagnamento credente maturo, vocazionalmente disponibile per seguire più da vicino il Signore, nello stile di San Francesco, in un fase fondamentale come e’ lo spazio formativo del noviziato; e non solo perché l’accompagnamento è un mezzo di crescita vocazionale che si propone di camminare sempre in una maggiore qualità evangelica in ogni tappa formativa iniziale e permanente, adattandosi al proprio ciclo vitale.

In coincidenza con questo incontro, hanno visitato il noviziato, gli animatori della pastorale vocazionale della Prov. dei VII Martiri di Calabria, con alcuni giovani che sono accompagnati nel discernimento vocazionale.
La visita si è conclusa con una concelebrazione nella solennità dell’Annunciazione del Signore, chiedendo Sta. Maria, Vergine fatta Chiesa, che ci accompagni nel cammino della vocazione, per seguire più da vicino le orme del suo Figlio, la cui Pasqua ci prepariamo a celebrare.