Francesco d’Assisi e Al-Malik Al-Kamil (1219-2019): Conferenze nel 2019

L’incontro di Francesco d’Assisi con il sultano d’Egitto Al-Malik Al-Kami, mentre ancora incrudelisce l’assedio dell’esercito crociato alla città di Damietta,è tutt’oggi l’emblema del superamento degli steccati tra popoli, culture, religioni e ha ispirato una stimolante tradizione sul dialogo e l’accoglienza. Essa ha riconosciuto in Francesco, non solo il modello di una religione aperta perfino a chi non si riconosca nei tradizionali parametri religiosi, ma anche un ideale di rinascita umana integrale, capace di varcare i confini confessionali e di segnare una via nei momenti più bui della storia anche recente: così, proprio al Santo di Assisi, nell’infuriare del primo conflitto mondiale, veniva creativamente attribuita quella Preghiera semplice che recita: “Oh! Signore, fa di me uno strumento della tua pace”.

Consapevole della drammatica attualità di quella tradizione come degli effetti benefici che ne possono scaturire in riferimento all’attuale crisi politica e ambientale, la Pontificia Università Antonianum si impegna a promuovere una riflessione sul dialogo nei luoghi significativi della presenza francescana di ieri e di oggi e allo stesso tempo strategici per una geopolitica della pace e della convivenza accogliente tra i popoli.

 

Instituto Teológico e Universidad de Murcia

Murcia – Spagna, 4-7 marzo 2019

L’efficacia delle parole: un Confronto di Voci

Obiettivo specifico dell’appuntamento e l’analisi dei linguaggi, delle culture e dei metodi dell’incontro tra le religioni dalla prospettiva di Raimondo Lullo, anche nell’ambito di una più generate riflessione sul senso delle frontiere nel confronto tra cristianesimo e Islam, per cui tanto la penisola iberica quanta l’Instituto Teologico e l’Universidad de Murcia si rivelano una sede assai opportuna.

 

Istituto di Studi Ecumenici “San Bernardino”

Venezia,14 marzo 2019

A Partire da Francesco una storia di dialogo

Le esperienze a fungo maturate dall’istituto di Studi Ecumenici “San Bernardino” consentiranno di affrontare la questione del dialogo con una particolare competenza e attenzione riguardo ai nuovi orizzonti della reciprocità interreligiosa ed ecumenica.

 

Pontificia Università Antonianum – Facoltà di Teologia, Diritto Canonico e Filosofia

Roma, 9 aprile 2019

Pensare l’ospitalità tra storia e attualità

La sede romano della Pontificia Università Antonianum aprirà i propri spazi alla riflessione sul significato storico-teologico dell’ospitalità di Al-Malik Al-Kamil e sulle radici spirituali nonché mistiche della propensione francescana all’accoglienza, in vista di una rinnovata prassi della stessa.

 

Pontificia Università Antonianum – Facoltà di Scienze Bibliche e Archeologia

Gerusalemme, 15 maggio 2019

Damietta 1219

La prossimità geografica e ideate al luogo dell’incontro di Francesco e Al-Malik Al-Kamil inviterà ad approfondire la storicità del dialogo grazie agli apporti di interpreti appartenenti alla galassia francescana.

 

Fraternità Francescana Internazionale per il Dialogo Ecumenico e Interreligioso

Istanbul, 19 ottobre 2019

Incontro tra due cortesie

Città di varie religioni e vari sistemi politici pasta sul confine tra Oriente e Occidente, Istanbul costituisce tutt oggi to spazio in cui il dialogo interreligioso svolge un ruolo chiave per l’assetto politico mondiale, un luogo, insomma, privilegiato per offrire supporto al dialogo islamo-cristiano.

 

Istanbul, 28 ottobre-1° novembre 2019

Pellegrinaggio a Damietta

 

Pontificia Università Antonianum – Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani

Roma, 29 maggio 2019

Immagini dell’Islam nell’Occidente Latino

Giornata di studio in occasione degli 800 anni dall’incontro di Francesco d’Assisi con il sultano Al-Malik Al-Kamil, in collaborazione con il gruppo di ricerca “lslamolatina” dell’Universitat Autonoma de Barcelona, il Centro Italiano di Lullismo e la Commissio Sinica.

 

École Franciscaine de Paris – Service National des Relations avec les Musulmans

Parigi, 25-26 novembre 2019

1219, Francesco e il Sultano: Fecondità di un incontro?

Con una riflessione sulla ricchezza e fecondità della tradizione francescana, l’itinerario giungerà a conclusione a Parigi, laddove Giacomo do Vitry riferì dell’episodio di Damietta come superamento non solo delle linee crociate ma anche dei confini religiosi, sociali, politici e culturali della cristianità occidentale, ancora succube della propria autoreferenzialità e violenza.

 

SCARICA IL PDF per i dettagli:

ENGLISH – ESPAÑOL – ITALIANO