Francescani Correre per la speranza. Persone insieme in Lituania per uno scopo Comune

Questa Pentecoste, 16 maggio, 2016, i Frati Minori della Lituania, ancora una volta sono andati nelle strade di Klaipeda, la terza città più grande del Paese, congiungendo le mani e i cuori con i malati di cancro, e organizzando la nona corsa consecutiva per la speranza.
Quest’anno, il numero degli atleti si è raddoppiato, contando oltre 10.000 corridori che si sono uniti per la causa. L’evento ha attirato anche dei concorrenti di elite come un’atleta della squadra olimpica, Diana Lobačevskė, che ha espresso la sua gioia nel poter partecipare a una competizione così nobile.

La mattinata è iniziata con la celebrazione della Santa Messa, preceduta dal Ministro provinciale,Fr. Algirdas Malakauskis, OFM. Alla Santa Messa ha partecipato anche il sindaco della città Vytautas Grubliauskas, il Primo Ministro della Lituania Algirdas Butkevičius, e altri fedeli. Dopo la Santa Messa, il Capo del governo del paese ha dato inizio alla maratona con la pistola a salve dalla linea della maratona.

Gli atleti, che sono venuti a sostenere i malati di cancro e, a raccogliere fondi per il San Francesco Oncology Center di Klaipėda, si sono cimentati nella competizione sulle varie distanze – 21,098 km, a 10 km, 5,6 km, 2,9 km, e un tratto simbolico di 0.6 Km.

Il fondatore della “Run for Hope”, Fr. Benediktas Jurcys, OFM ha condiviso il suo sogno dicendo: “Quest’anno, la mia speranza sta cominciando a diventare una realtà. Sogno e spero che ogni malato di cancro in Lituania sia nel futuro rappresentato da un corridore. I 10.000 concorrenti di quest’anno sono un buon inizio e per il 10° anniversario l’anno prossimo, spero che potremmo avere 100.000 atleti. Quest’anno possiamo essere paragonati a un fiume, ma poi potremmo diventare un mare di speranza, sulla costa del Mar Baltico”.