Gli Animatori di GPIC della Conferenza Africana si riuniscono in Sud Africa

Pretoria è stato il posto scelto per l’incontro Continentale degli Animatori  JPIC dell’Africa. La Provincia “Nostra Signora Regina della Pace”, con sede a Johannesburg ha accolto i fratelli dal Mozambico, Guinea-Bissau, Togo, Marocco, Sud Sudan, Angola,  Zimbabwe, Terra Santa e il Paese ospitante, il Sudafrica. Il nostro incontro è iniziato lunedì 12 e proseguirà fino a sabato 17 novembre.

Ci siamo incontrati per dialogare del lavoro degli animatori di GPIC nei diversi scenari del continente africano. Diverse realtà, che  in un modo o nell’altro influenzano uomini e donne e tutto il creato: problemi di inquinamento, l’accesso all’acqua, la migrazione forzata, il traffico, la cattiva relazione delle persone nel rapporto con l’ambiente, i conflitti armati, l’estrazione mineraria. Temi che  sono stati affrontati nelle relazioni che ogni frate  ha preparato per questo incontro.

Per avvicinarci alla realtà e sentire le voci della società civile sui problemi di estrazione e estrattiva, ci siamo uniti come partecipanti al “Social Forum Tematico: Miniere e attività estrattive” (tematica sociale Forum on Mining e The Extractivist Economy) che si sta tenendo a Johannesburg dal 12 al 15 novembre, organizzata dal movimento “Dialoghi delle persone” (People’s dialogue), che riunisce i movimenti sociali dell´America Latina, Africa e Asia.

Alla fine del “Forum Sociale Tematico”, gli animatori di GPIC del Continente Africano, riprenderanno la riflessione e il discernimento nel cercare modi concreti che ci permettano di collaborare alla trasformazione sociale verso una società più giusta e fraterna, che abbia come riferimento le parole e le le azioni di Gesù nell’annunciare il Regno. Vogliamo trovare cammini di azione e di trasformazione per le nostri Entità Francescane, per i nostri fratelli e sorelle nei Paesi in cui siamo presenti. Desideriamo trovare dei modi di collaborazione tra noi francescani, la Chiesa e la società civile.