Gli studiosi francescani di Quaracchi lanciano un nuovo splendido sito web

La comunità scientifica dei frati francescani, il cosiddetto Collegium Sancti Bonaventuræ, è un Centro internazionale di Studi e Ricerche francescane, con un programma di pubblicazioni chiamato “Edizioni Quaracchi” in riferimento al convento di origine in un piccolo borgo della Toscana, alla periferia di Firenze. Da allora si sono trasferiti al centro di Roma, nel bel complesso del Collegio S. Isidoro dei frati francescani irlandesi.

Il loro lavoro ha lo scopo di far conoscere le intuizioni significative degli scrittori francescani degli ultimi 800 anni nei diversi campi del sapere, dalla filosofia alla teologia, dalla geografia all’economia. Attualmente il catalogo delle Edizioni Quaracchi presenta oltre 300 titoli di lavori scientifici che riflettono questa ricca tradizione intellettuale cristiana, che comprende gli scritti di Giovanni Duns Scoto, Bonaventura, Angela da Foligno, Alessandro di Hales, Pietro di Giovanni Olivi e altri pensatori francescani.

Il 20 giugno 2020, è stato lanciato il loro nuovo sito web (www.quaracchi.org), nel quale si può accedere con facilità alle pubblicazioni degli Editori di Quaracchi e alla loro rivista, l’Archivum Franciscanum Historicum. Gli studiosi sono invitati a visitare il sito web anche per poter consultare le risorse della Biblioteca di Quaracchi per progetti di ricerca, specificamente quelli inerenti a qualche aspetto della storia e del pensiero francescani.

Fr. William J. Short, OFM, Direttore degli Editori di Quaracchi, esprime l’auspicio che questo nuovo sito web aiuti a mettere in dialogo la tradizione francescana dei secoli passati con il mondo di oggi, globalizzato e interconnesso. “Nel suo tempo, san Francesco di Assisi fu un grande comunicatore, utilizzando la poesia, il canto e anche la danza per comunicare la Buona Notizia ai suoi contemporanei”. Il nuovo sito web di Quaracchi si prefigge di introdurre nella nostra era digitale la ricca tradizione a cui egli dette inizio con il suo messaggio di costruttore di pace, di amore per i poveri e di cura della creazione.