Il Corso di dialogo ecumenico e interreligioso in Istanbul

Dal 12 al 28 ottobre 2017, si è tenuto il corso di formazione permanente sul dialogo interreligioso ed ecumenico per dei frati provenienti dalle diverse entità dell’Ordine: dall’Italia, dalla Francia, dall’Albania, dal Congo Brazzaville, da Malta, dal Marocco.

Questo corso è stato segnato da cinque grandi momenti:

  • Scambio sul dialogo interreligioso ed ecumenico: partendo dai fondamenti biblici ed antropologici del dialogo e dalla sua attualizzazione nelle fonti francescane per arrivarealle sfide del dialogo nella Chiesa in generale e nell’Ordine francescano in particolare.
  • Pellegrinaggio sui passi di San Paolo e di alcuni padri della Chiesa.
  • Celebrazione del cinquecentesimo anniversario della Riforma di Lutero: è stato organizzato un mini-simposio per riflettere sulle origini e le cause della Riforma di Lutero; sulle sfide che ci sono giunte dalla Riforma; e sul cammino percorso tra i Cattolici e le Chiese della Riforma nel quadro dei dialoghi bilaterali e multilaterali. Questa giornata è stata conclusa con una serata di preghiera secondo il modello di Taizé.
  • Incontro con il Patriarca Bartolomeo I: nella mattinata del 24 ottobre, i partecipanti al corso sono stati ricevuti in udienza privata dal Patriarca. Quest’ultimo ha incoraggiato i partecipanti al corso ad impegnarsi nel cammino del dialogo con lo scopo di riconciliare gli uomini, le religioni e le culture. Il Patriarca ha evidenziato che per il fatto che l’attuale Papa ha scelto come nome quello del «Poverello» Francesco, noi francescani abbiamo una grande sfida da rilevare.
  • Una preghiera nello spirito di Assisi: in memoria dell’incontro di Papa Giovanni Paolo II ad Assisi con i capi religiosi, a Istanbul ogni anno si organizza una preghiera tra i frati francescani e i Drevishi danzanti.

La fraternità internazionale di Tuchia ringrazia : i participanti, i relatori e tutti i collaboratori che hanno reso possibile questo  corso.