Il Ministro Generale incontra i nuovi ministri provinciali e custodi

“La sapienza dello Spirito allarga i confini e ci aiuta a guardare l’orizzonte più ampio”: sono le parole con cui il Ministro Generale, Fr. Massimo Fusarelli, ha aperto l’incontro annuale tra il Definitorio e i Ministri Provinciali e Custodi, eletti negli ultimi due anni. “Questo richiede la maturazione in noi, personalmente e con i fratelli, di uno sguardo contemplativo sulla realtà, non appena funzionale e quasi manageriale. Si tratta di esercitare quella vigilanza credente che è il cuore della fede cristiana e della nostra professione di fratelli e minori”.

Partendo dai problemi e dalle sfide che l’Ordine affronta oggi, il Ministro ha invitato i partecipanti ad aver uno sguardo di fede: “Ecco che nella nostra vita e nel servizio di lavare i piedi ai fratelli possiamo scoprire la fonte della gioia nel diventare sempre più capaci di riconoscere che cosa ha compiuto il Signore tra noi, nei fratelli e nelle nostre Fraternità ai diversi livelli”.

All’intervento del Ministro, è seguito un momento di domande e dialogo. In questo dialogo si è parlato della ristrutturazione dell’Ordine, della crescita e dell’invecchiamento di alcune province e della posizione di alcune entità rispetto alle sfide che la società odierna presenta alla Chiesa.

La prima giornata di lavoro si è conclusa con la celebrazione eucaristica per l’onomastico del Ministro Generale presieduta da P. Ignacio Ceja, Vicario Generale dell’Ordine. Durante l’omelia, il Vicario generale ha sottolineato tre aspetti importanti della vita degli apostoli Pietro e Paolo, che sono di grande aiuto per i nuovi ministri: la fede profonda nel Signore Gesù, l’esperienza di vita di essere parte della Chiesa e il dinamismo della missione evangelizzatrice.

Nei giorni seguenti si andranno ad approfondire tutti gli ambiti del servizio dei frati, dalla formazione permanente e missionaria agli uffici di Giustizia, Pace e Integrità del Creato, dalla gestione economica delle fraternità fino all’accompagnamento dei frati in difficoltà. Sabato prossimo è inoltre prevista una giornata spirituale con un pellegrinaggio nella valle reatina.

Partecipano a questo incontro:

Fr. Afonso LAGE NHAMPOCA LUÍS – Custodia Santa Chiara Mozambico

Fr. Ángel Gabino GUTIÉRREZ MARTÍNEZ – Mexicum – SS. Francisci et Jacobi

Fr. Anthony CHIRCOP – Malta

Fr. Carlos Antonio DA SILVA SANTOS  – Brasilia – SS. Nominis Jesu Provincia

Fr. Carlos PAZ – Prov. SS.ma Trinità, CILE

Fr. Christoph-Maria Hörtner – Custodia della Svizzera

Fr. Evaldas Darulis – Prov. San Casimiro, LITUANIA

Fr. Fernando Aparecido DOS SANTOS – Brasile – SS. Cordis Jesu Custodia

Fr. Francesco PILONI – Assisi

Fr. Friedrich WENIGWIESER Austria & Italia – S. Leopoldi Provincia

Fr. Hilton DE SOUZA  – Prov. SANTA CROCE, BRASILE

Fr. Joaquín ZURERA RIBÓ – Hispania – IMMACOLATA

Fr. Joel COSME TORRES – Mexicum – S. Evangelii Provincia

Fr. José Alirio URBINA RODRÍGUEZ  – Colombia – Santa Fede

Fr. Joseph (Joseph Sang-uk) KIM – Santi Martiri di Korea

Fr. Lino Gregorio REDOBLADO – Prov. San Pedro Bautista – FILIPPINE

Fr. Livio CRISCI – Toscana

Fr. Luciano DE GIUSTI – Lazio-Abruzzo

Fr. Luis Enrique SALDAÑA – America Centrale e Panama – N.D. de Guadalupe

Fr. Milan KRIŠTO Croatia  – SS. Cyrilli et Methodii

Fr. Paulo Roberto PEREIRA (Brasile, Immacolata BVM Provincia

Fr. Pierre Charland – Espíritu SAnto en Canada

Fr. Rogério VITERBO DE SOUSA – Brasilia – N.D. Septem Gaudiorum Custodia

Fr. Ronald WALTERS – N.S. Guadalupe – USA

Fr. Simone GIAMPIERI  – Marche

Fr. Stéphane DELAVELLE  – Custodia Santi Martiri del MAROCCO

Fr. Tomislav ŠANKO  – San Girolamo – ZARA