Il MINISTRO GENERALE VISITA LA CUSTODIA DI SARDEGNA

Dal 18 al 20 marzo, Fra Massimo Fusarelli, Ministro Generale, accompagnato da Fra Francesco Piloni, Ministro Provinciale della Provincia Serafica di San Francesco dell’Umbria, ha visitato la Custodia di Sardegna dei Frati Minori.

Ad accogliere i Ministri è stato Fra Graziano Maria Malgeri, Custode di Sardegna il quale ha condiviso la gioia e le aspettative dei 27 frati della Custodia: “È con grande gioia che accogliamo il Ministro Generale e vogliamo che benedica questo gregge, piccolo e forte”.

Nel primo giorno della visita, nella ricorrenza del primo Centenario della nascita di San Salvatore da Horta, Compatrono della Custodia, Fra Massimo ha presieduto la Messa nella Chiesa-Santuario di Cagliari. Riportiamo alcuni spunti del suo intervento durante il quale ha affermato come: “Quest’anno celebriamo la festa di San Salvatore da Horta in un contesto particolare, quello segnato dai venti di guerra che vengono dall’Est Europa, che insieme alla pandemia ci fa sperimentare la nostra precarietà e impotenza” affermando “di quanto abbiamo bisogno, allora, della potenza carismatica che ha riempito di sé San Salvatore da Horta!”   La ricorrenza del Santo Patrono gli ha permesso di chiarire come questo bisogno di San Salvatore non sia “per risolvere i problemi con la bacchetta magica, ma per convertire il nostro cuore e il nostro sguardo….. infatti, San Salvatore da Horta ci ricorda, oggi, che Dio è il Signore e che affidandoci a lui nella fede non vediamo risolti i nostri problemi, ma trasformato il cuore per accogliere in modo nuovo la presenza di Dio”, aggiungendo quali fossero le due virtù del Santo: “umiltà e pazienza, quest’ultima come la capacità di attraversare le contraddizioni e le sofferenze della vita senza cercare subito una soluzione, una via d’uscita e rifugio confortevole”.

Nei tre giorni in Sardegna, Fra Massimo ha potuto incontrare i frati della Custodia e visitare a “S’Aspro”, la Comunità mondo X, istituzione che accoglie e accompagna le persone dipendenti da sostanze psicotrope e da dipendenze comportamentali.

(Foto OFM Assisi)