Il Ministro generale visita la Provincia San Filippo di Gesu’ in Messico

Dal 6 al 9 luglio, il Ministro generale Fr. Michael A. Perry ha visitato la Provincia di San Filippo di Gesù, nel Sud est del  Messico, accompagnato da Fr. Ignacio Ceja,  Definitore generale.

La Provincia è nata nel 1996 della Provincia del Santo Vangelo. Dispone di 52 professi solenni, 21 professi temporanei e 9 novizi. Il Ministro generale si è incontrato con i fratelli nelle città di Cancun, Izamal e Tenosique.  Ha potuto  dialogare con il Definitorio provinciale, i Guardiani  i professi temporanei  e i loro formatori.

Nella città di Izamal, il 7 giugno, si è incontrato con i fratelli professi solenni. Li ha ricevuto il benvenuto ufficiale da parte di Fr. Fidel Ojeda, Ministro provinciale, e dopo aver sentito alcuni fatti sulla storia della Provincia e sulle sfide che deve affrontare, ha parlato ai frati sulla situazione attuale dell’Ordine dei cambiamenti che si stanno verificando nel mondo e nell’Ordine, e sulle sfide che questi cambiamenti comportano per la nostra vita. Li ha esortati a vivere di fede: “Noi Frati Minori non sempre agiamo come se le nostre vite, le nostre fraternità, la nostra Chiesa e il mondo intorno a noi, appartengono a Dio e da Lui sono state benedette e guidate dallo Spirito Santo”.  Egli ha messo in guardia circa la tentazione di appropriarsi di cose, persone, ruoli, luoghi; contro il clericalismo che danneggia la Chiesa e la vita e il servizio degli altri. Ha ricordato la nostra chiamata a vivere in continua conversione, la nostra vocazione al servizio, andare alle periferie, per incontrare i più poveri. Egli ha anche chiesto loro di mettere al centro il rapporto quotidiano con il Signore, che curino la qualità delle loro relazioni fraterne e la missione in fraternità.

Di sera, Fr. Michael ha presieduto l’Eucaristia e ha dato l’abito di San Francesco ad un gruppo di sei candidati che hanno iniziato il noviziato e ha dato 12 Tau ai giovani che  hanno iniziato il loro postulato.

Il 9 luglio, nella città di Tenosique, vicino al confine con l’America centrale, il Ministro generale ha visitato la casa-rifugio per migranti la 72, che, dalla sua fondazione nel 2011, ha ospitato più di settantamila persone. Ha salutato i migranti che erano presenti, e ha parlato con i dirigenti e altri volontari. Ha potuto anche sentire alcune testimonianze dolorose dei migranti. Si è congratulato con i volontari per il loro lavoro, incoraggiandoli a continuare sapendo che con il loro impegno, oltre a supportare molte persone che vi si recano, pongono le basi per una nuova civiltà costruita sull’amore. Infine, ha rilevato l’importanza della 72 come spazio privilegiato per la formazione dei Frati Minori e in dialogo con il Ministro provinciale, e ha accettato di proporla come uno spazio  di formazione e di servizio per i frati delle diverse Entità dell’Ordine.

Infine, concludendo la visita ai fratelli della Provincia, nell’ azienda agricola agro-ecologico, dipendente dalla casa per  i migranti, il Ministro generale ha piantato una Ceiba, un albero sacro agli antichi Maya, la cui altezza e le  grandi radici, ne fanno un simbolo dell’unione del cielo e della terra e un segno di vita, di grandezza,  bontà,  forza e unità.