Il sogno di una vita bella: V anniversario della beatificazione del Beato Gabriele M. Allegra

Nella ricorrenza del V anniversario della beatificazione di Gabriele M. Allegra ofm, la Provincia dei Frati minori di Sicilia ricorda questo evento con una giornata a Lui dedicata. Il 30 settembre c.a alle ore 18.30, presso la Grotta del Santuario Nostra Signora di Lourdes in Messina, verrà celebrata una solenne celebrazione eucaristica presieduta dal Ministro generale dell’Ordine Fr. Michael A. Perry. Dopo la celebrazione seguirà un momento di testimonianze, riflessioni e canti. Verrà altresì presentato il nuovo CD di Fr. Giuseppe Di Fatta Il sogno di una vita bella con la voce del Beato Gabriele M. Allegra.

Gabriele Maria Allegra nasce a S. Giovanni La Punta (Catania) il 25 dicembre 1907. Nel dicembre del 1918 entrò nel Seminario Serafico del convento di S. Biagio in Acireale. Il 13 ottobre 1923 vestì l’abito francescano, con il nome di Gabriele Maria, e il 19 ottobre 1924 emise la prima Professione. Fu ordinato sacerdote a Roma, nella cappella del Collegio Leoniano il 20 luglio 1930.

Circondato da vasta fama di santità, ammirato per la sua semplicità francescana e per il suo costante e accattivante sorriso, compianto particolarmente dai poveri e dai lebbrosi di Coloane, Fr. Fr. Gabriele M. Allegra si spense il 26 gennaio 1976 ad Hong Kong.

Il nome di Allegra è legato particolarmente alla ormai celebre traduzione della intera Bibbia in lingua cinese, da lui avviata l’11 aprile 1935, festa della Vergine Addolorata, mettendo in atto il più ardito “progetto” della sua vita, da lui pensato come un atto di fede nella Parola di Dio, e di un amore grande per il popolo cinese che doveva poter leggere, nel suo idioma, la “Lettera scritta da Dio al suo popolo”.

Amore per la Parola di Dio e zelo per il bene dei fratelli cinesi costituirono in p. Gabriele un binomio inscindibile, che lo sosterranno nei momenti difficili e che lo renderanno disposto ad accettare ogni contrarietà per l’attuazione di quello che fu il più grande desiderio del suo cuore.

Dalla meditazione assidua della Parola di Dio e in particolare dei misteri di Cristo, scaturì nel nostro amato Beato l’intensità della contemplazione e l’ardore dell’azione apostolica. Allegra, come attesta uno dei testimoni nel corso del Processo per la sua beatificazione: «Era l’uomo di Dio, che sentiva Dio, che viveva di Dio e che donava Dio».

Constatata la crescente fama di santità che, anche dopo la morte, continuava a circondare la figura di Allegra, nel 1983 il Vescovo di Hong Kong, accogliendo la richiesta del Postulatore generale dei Frati Minori, autorizzava l’avvio di un regolare Processo canonico per accertare la santità di vita e l’eroicità delle virtù praticate dal Servo di Dio.

La Causa si concluse formalmente il 15 dicembre 1994 con il Decreto sulle virtù eroiche a cui seguì, il 23 aprile 2002 quello che attesta la natura miracolosa di una guarigione ottenuta per intercessione del nostro Venerabile.

Il 29 settembre 2012 con decreto di Benedetto XVI venne proclamato Beato.