Incontri con i Visitatori generali – 2

Con la celebrazione odierna della Santa Messa, il Definitorio Generale, insieme ai Visitatori, ha proseguito i suoi lavori presso la Curia Generale di Roma. Fra Jimmy Zammit, Definitore Generale, ha presieduto la Santa Messa e ha invitato i Visitatori a compiere il loro servizio nello spirito stesso di Cristo: “Veramente potrete aspettarvi di essere benedetti dall’incontro con il Signore nella condivisione con i fratelli… e forse udrete le parole: in verità vi dico, tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”.

Dopo la Messa, l’incontro è proseguito con la presentazione del lavoro svolto dai vari Segretariati della Curia Generale. Ad avviare la presentazione è stato il Segretariato per la Formazione e Studi, rappresentato da Fra Darko Tepert e Fra Hieronimus Yosep Dei Rupa, i quali hanno chiesto ai Visitatori di incoraggiare le Province nel fare l’uso dei centri di studi e ricerca dell’Ordine inviando i frati sia per gli studi che per l’insegnamento. Fra Francisco Gómez Vargas, del Segretariato di Evangelizzazione e Missioni, ha presentato i progetti di evangelizzazione dell’Ordine centrandosi sulle missioni in America, Africa e Asia. Attraverso la piattaforma online,  Fra Francesco Patton, Custode di Terra Santa, ha parlato dell’importanza che hanno i Commissariati di Terra Santa nello stabilire un collegamento tra la Terra Santa e le Chiese locali, un servizio che si realizza attraverso l’organizzazione di pellegrinaggi e la raccolta fondi. Fra Ignacio Ceja, Delegato generale Pro Monialibus, cioè Delegato per l’assistenza alle Clarisse, ha sottolineato due aspetti da tenere in considerazione nella visita canonica: la visita fraterna ai monasteri delle Clarisse del II e III Ordine; in secondo luogo, la cura dei moduli da compilare sulla situazione delle Province in riguardo al numero dei monasteri associati.

A concludere il lavoro della mattina è stato Fra Angelito Cortez, vice Direttore per Giustizia, Pace e Integrità del Creato, che ha ricordato ai Visitatori Generali il compito che hanno di verificare e promuovere i progetti della Giustizia, Pace e Integrità del Creato sia a livello della formazione iniziale e permanente, che dell’evangelizzazione e altre aree della nostra vita.

Nel pomeriggio i lavori sono proseguiti nei gruppi linguistici.