Incontro dei Partners del Fundraising OFM

I giorni 5-6 maggio 2017 si é svolto presso la Curia Generale il convegno OFM Fundraising Partners meeting. Hanno partecipato al convegno i seguenti partners: Missionszentrale der Franziskaner, Bonn- Germany (MZF); General Curia OFM, Roma, Italy (CG-OFM); General Secretariat for the Franciscan Missions, Waterford-USA (GSFM)

È la prima volta che si riuniscono diverse istituzioni e frati individuali che sono coinvolti nella raccolta di fondi o nell’assistenza diretta per esigenze e progetti specifici dell’Ordine. Per questo motivo, il programma si è concentrato meno sullo specifico e più sulle relazioni/presentazioni. Tuttavia, lo scopo della relazione è quello di imparare l’un dall’altro su dove e come poter rafforzare la nostra attenzione, migliorare i nostri sistemi e metodi, inclusi metodi di preparazione, esecuzione e reporting sui progetti OFM e creare una forte rete di condivisione delle informazioni e coordinamento.

Più in particolare, abbiamo offerto del tempo ai Partner coinvolti per parlare della visione, dei  metodi/criteri specifici e degli strumenti – incluso il sistema di base dei dati (PPT), come appare nell’ordine del giorno. Pensiamo  anche al tempo in cui l’Ufficio di raccolta fondi della Curia, MZF e il nostro Segretariato generale per le missioni Francescane in Waterford potranno incontrarsi e concentrarsi su specifici settori (ad es. lo scambio di informazioni attraverso un sistema informatico condiviso, dettagli sui tipi di finanziamento/tipi dei progetti di maggiore interesse per ciascuno, e altri dettagli relativi al “ciclo di vita” dei progetti dall’inizio alla fine).

Speriamo che i risultati di questa prima riunione di coloro che partecipano alla raccolta di fondi e di coloro  che forniscono il sostegno diretto ai progetti dell’Ordine possano includere: (1) imparare l’uno dall’altro sulla base  del loro lavoro; (2)  condivisione degli strumenti e metodi per promuovere un maggiore coordinamento al livello superiore (programmi informatici condivisi per il coordinamento delle richieste di progetto e il progresso/reporting sui progetti); (3) promuovere un senso di maggiore responsabilità e di trasparenza a livello della base; e (4) servire nella promozione della collaborazione e della comunione tra tutti coloro che sono  coinvolti nella  raccolta di fondi o nel supporto di progetti.