India: cresce la provincia di San Tommaso Apostolo

Con 160 professi solenni, 50 frati professi temporanei e 18 novizi, l‘Ordine dei frati minori in India cresce sempre di più. Oggi i frati in India – la cui prima presenza risale al XV secolo con i frati portoghesi –  si prendono cura  dei più poveri e dei malati, dei bambini e degli orfani, oltre che essere attivi nel dialogo interreligioso e nella sensibilizzazione a uno stile di vita sostenibile. Le fraternità locali gestiscono diversi centri: tra questi, una casa per l’assistenza alle persone colpite dall’HIV/AIDS, una casa di accoglienza per bambini e orfani e alcune scuole, dove vengono seminati i valori francescani della fratellanza universale, della pace, della giustizia e della cura del creato. 


Per la cura anche dei giovani frati in formazione, un importante evento ha avuto luogo il mese scorso presso il convento di San Luigi, Palamaner, la culla dei francescani in India. Si tratta di FRISM ’22 (Friar Students’ Meet – 2022) che dal 25 al 31 maggio 2022 ha radunato 64 frati, tra novizi, professi temporanei e neo professi solenni

Al centro della sessione inaugurale, sono stati i discorsi di fr. Massimo Fusarelli, Ministro generale, fr. Darko Tepert, Segretario generale per la Formazione e gli Studi, fr. Michael Perry, ex Ministro generale, e i discorsi in presenza di fr. John Wong, Definitore generale e fr. Noel Muscat, Visitatore generale, e fr. Praveen D’ Souza, Ministro provinciale.  Fr. Massimo ha invitato i giovani frati a offrirsi per le missioni in giro per il mondo. Fr. Darko ha ricordato ai giovani: “La vocazione francescana non è una proprietà, ma un dono di Dio”. 

A margine del FRISM ’22, si è tenuto anche l’Incontro generale dei formatori, che è diventato un momento opportuno per i formatori per interagire con i frati studenti e ascoltarli. Durante la sessione, i formatori e i giovani frati si sono scambiati reciprocamente le gioie e le difficoltà della formazione e le aspettative del programma formativo.

I giochi al chiuso (ping pong e carrom) e all’aperto (pallacanestro e pallavolo) del pomeriggio e il divertimento delle attività serali hanno portato tanta gioia e risate sui volti dei frati.

I frati hanno anche assistito all’ingresso di 9 novizi, alla professione semplice di 16 frati e al rinnovo dei voti di 31 frati studenti.

Tornare al convento di San Luigi, al campus di Palamaner, dove tutti i frati studenti trascorrono un anno come novizi, è stato come tornare alle origini della loro vocazione francescana. Il FRISM ’22 si è concluso con la celebrazione della prima professione il 31 maggio 2022.

Primo nel suo genere, il FRISM ha creato una meravigliosa piattaforma di interazione e di ispirazione tra i frati stessi, che gli studenti hanno apprezzato. Per molti è stata un’esperienza di gioia, fervore, fratellanza e pienezza di vita.