Koinonia 2020-4 (N.108): Economia Francescana per i Secolari

Economia Francescana per i Secolari

 

Iniziamo la nostra discussione sull’economia Francescana guardando alcuni dettagli del dipinto allegorico sulla Povertà nella Basilica inferiore di San Francesco ad Assisi. Il dipinto è attribuito a Giotto o meglio alla Scuola di Giotto ed è datato intorno al 1334. La scena è il mistico matrimonio della Signora Povertà con San Francesco, benedetta da Gesù. Francesco è raffigurato mentre dona la fede nuziale alla Signora Povertà. Ma se si osserva chiaramente, si può scoprire che la Signora Povertà non tiene la fede nuziale per se stessa, ma la dona alla virtù della Speranza (Spes). Ciò che lei riceve sulla sua mano destra, lo dà in dono con la sua mano sinistra. Lei non riserva nulla, neppure la cosa più intima, per se stessa.

C’è anche un altro particolare importante nell’allegoria della Povertà, dove un giovane (il giovane Francesco prima della sua conversione) dona il suo mantello a un povero, rispondendo positivamente all’invito dell’angelo a partecipare al matrimonio.

In questa immagine vediamo che l’abito che il giovane dona ai poveri viene portato da un angelo alle mani di Dio. Un altro angelo porta una casa alle stesse mani. La casa è raffigurata con alcuni terreni agricoli e un albero, frutto del lavoro. Significano che quando i bisogni di base (cibo, riparo, lavoro e vestiario) sono dati ai poveri, vanno a Dio.

Tenendo a mente queste tre immagini, iniziamo la nostra discussione sulla “Economia Francescana per i Secolari”. L’obiettivo del nostro studio è quello di prestare attenzione alla dimensione relazionate della nostra vita economica e sociale in cui la persona umana è rispettata nella sua dignità. La nostra attenzione si limita a vedere come un francescano secolare può rispondere alle sfide dell’attuale crisi economica, aggravata dalla pandemia di Covid-19, che ha paralizzato gran parte delle attività economiche in tutto il mondo.

 

  • Koinonia 2020-4“Economia Francescana per i Secolari”– Fr. Alfred Parambakathu OFMConv

N. 108

PDF: EnglishItalianoEspañolFrançais

DOC : EnglishItalianoEspañolFrançais