La partecipazione della famiglia francescana in COP23

 

La delegazione francescana ha partecipato alla COP23, a Bonn, in Germania, dal 3 al 10 novembre. La 21a COP (Conferenza delle parti) a Parigi nel 2015, ha prodotto l’Accordo di Parigi che è il marchio di riferimento nello sforzo internazionale per combattere il clima globale modificare. La COP23 è molto importante perché i delegati delle parti dovrebbero discutere, negoziare e stipulare accordi sul regolamento di Parigi in dettaglio, che sarà approvato nella COP24 a Varsavia, in Polonia, il prossimo dicembre.

La partecipazione è stata pianificata dall’Ufficio GPIC della curia generale, Franciscans International (FI) e Missionszentrale der Franziskaner (MZF). La delegazione francescana comprendeva Fr. Rufino Lim OFM, Fr. Benedict Ayodi OFM Cap., Fr. Joseph Blay OFM Conv., Budi Tjahjono (di FI) insieme ai francescani in Germania come suor Beate Krug, Fr. Markus Fuhrmann e Fr. Francis Kaviyil (di MZF). Gli obiettivi della partecipazione erano di mostrare solidarietà francescana con le persone colpite dai cambiamenti climatici, con la società civile e con altre comunità religiose, di mobilitare i francescani locali e di sensibilizzare sulle questioni riguardanti il ​​cambiamento climatico all’interno della stessa famiglia francescana. La delegazione ha partecipato ad alcune delle sessioni ufficiali di negazione, nonché a vari side event della società civile, la marcia per il clima, le proteste pubbliche con le ONG e gli eventi interreligiosi/ecumenici.

Quando il regolamento di Parigi verrà approvato ufficialmente nella COP24 a Varsavia, l’Accordo di Parigi diventerà giuridicamente vincolante. Tuttavia, dal momento che le questioni come il Fondo di adattamento(Adaptation Fund) e la Perdita e Danno(Loss and Damage) non sono le priorità per le Parti, le comunità religiose e le ONG devono spingerle a prendere la questione dei diritti umani al centro di questo corso di negoziazione. La delegazione ha deciso di continuare a sensibilizzare la famiglia francescana e mobilitarla in questa direzione.