La profezia del pensiero francescano sull’economia

L’economia globale del XXI secolo, consolidatasi dopo la caduta del muro di Berlino, si fonda su un capitalismo “libero” che si alimenta e si arricchisce in maniera crescente tramite i mercati finanziari, rischiando di scollarsi e isolarsi in un circuito autoreferenziale.

In questo contesto l’economia produttiva, le risorse naturali e gli stessi uomini sono oggetto di processi di svalutazione continua, che tendono a legittimare ogni forma di disuguaglianza e il disconoscimento dei più preziosi tra i beni comuni: l’equilibrio climatico del pianeta, il diritto alla dignità civile di ciascun lavoratore, il diritto al futuro per le nuove generazioni di ogni continente.

L’economia, intesa come dottrina dell’agire dell’uomo, è dunque posta dinanzi a sfide etiche e sociali particolarmente impegnative.

In questo quadro, può offrire un contributo prezioso studiare e approfondire la proposta scaturita dalla scuola economica francescana – sviluppatasi nell’Europa del XIII-XVI secolo –, presentando lo sviluppo della sua riflessione sui fondamenti etici e gli obiettivi propri dell’agire economico.

La Regola di Francesco invita a comprendere che cosa significhino povertà volontaria e ricchezza, ovvero, quale sia il valore della povertà scelta come dimensione di vita, ma anche quale sia il valore dell’uso dei beni e delle risorse. È da questa sfida quotidiana, posta dalla Regola e vissuta da ogni francescano, che è sorto un pensiero economico capace di osservare l’uomo e il mondo. Un pensiero progettuale e dialogante, misuratosi con le questioni di fondo dell’economia: il valore dei beni, l’uso del denaro, l’etica dei mercati, la dignità degli uomini.

Il ciclo di lectures che guarda all’appuntamento di Assisi, “The Economy of Francesco” del 26-28 marzo 2020, non solo come ad un traguardo, intende fornire alcuni quadri concettuali e una serie di spunti di riflessione, rivolgendosi a chi è impegnato in un cammino formativo all’interno dell’Ordine dei Minori e a chi vive altre esperienze formative, mettendosi in dialogo anche con coloro che sono inseriti professionalmente nel mondo dell’economia e della finanza.

Il ciclo seminariale insieme alla presentazione di due temi per ogni incontro, propone un dibattito che intende coinvolgere i partecipanti, stimolando richieste di approfondimento, interrogativi ed esperienze attuali.

 

DATE E ORARIO:
12 – 19 – 26 marzo 2020
ore 15.00 – 17.30

LUOGO:
Pontificia Università Antonianum – Roma

INFO:
Segreteria: 0670373502

Si prevede un certificato di partecipazione per coloro che lo richiedono

 

Scarica locandina [PDF]