La riconfigurazione procede in Canada, Stati Uniti e aggiornamento sull’incontro di primavera ESC

L’incontro primaverile della Conferenza di lingua inglese (ESC), tenutosi fuori Londra presso la Domus Mariae Conference Center (dal 9 al 3 aprile 2018), è stato ospitato dalla Custodia dell’Immacolata Concezione in Inghilterra.  Durante l’incontro della Conferenza, i frati delle rispettive aree della Conferenza hanno aggiornato i membri sui processi di riconfigurazione:

Canada: Capitolo dell’Unione

L’unione delle due Province canadesi avverrà il 23 ottobre 2018, all’inizio del loro Capitolo di unione.

Stati Uniti: Capitoli provinciali a maggio

Sei delle province degli Stati Uniti terranno capitoli straordinari il 30 maggio per votare una possibile fusione. I sei provinciali si sono incontrati a Chigwell domenica e lunedì mattina per discutere  questo processo di rinnovamento e rivitalizzazione.

Ecco altri punti salienti dell’incontro:

  1. Un componente chiave dell’incontro è stato il nuovo modo di condivisione personale. Ogni Provinciale o Custode ha condiviso un evento recente della vita che gli ha dato una nuova speranza per quanto riguarda la nostra vita francescana. È stato gratificante e stimolante sentire come lo Spirito sta lavorando negli Stati Uniti, in Canada, Irlanda, Inghilterra e Malta.
  2. Il Consigliere generale Caoimhin O’Laoide ha presentato una panoramica del lavoro dell’amministrazione generale, con particolare concentrazione sul Consiglio Plenario o sull’Ordine (CPO) del giugno 2018 a Nairobi. I membri hanno quindi esaminato e discusso la relazione del CPO dell’ESC.
  3. I membri hanno rivisto e discusso il documento iniziale del Vaticano sul Sinodo mondiale della gioventù (ottobre 2018).
  4. I membri hanno ricevuto una relazione congiunta sullo stato di avanzamento della Commissione sulla Tradizione intellettuale francescana (CFIT) e la Task Force CFIT. I membri sono stati grati per la qualità della cultura che è stata esposta dal CFIT e per gli sforzi che sono stati intrapresi finora per portare questa cultura di studio al pubblico più ampio, in particolare sviluppando un sito Web con numerose risorse, tra cui i volumi delle prime fonti francescane in Latino e in inglese.