La Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani

La Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani è un centro accademico postuniversitario rivolto a quanti vogliono approfondire e far progredire la conoscenza della cultura medievale, occupandosi prevalentemente del periodo storico compreso tra l’XI e il XIV secolo.

La finalità specifica è quella di promuovere la ricerca interdisciplinare e la formazione di specialisti in diversi settori, in particolare della letteratura, della filosofia, della teologia, del diritto e della storia, curando soprattutto l’edizione critica dei testi. Una particolare attenzione viene riservata ad autori e testi francescani medievali e alla loro tradizione manoscritta; esercitazioni di codicologia vengono eseguite sui codici della Biblioteca.

Il corpo docente è costituito in base a criteri di alta qualificazione e si avvale della presenza di specialisti di Centri Accademici italiani e internazionali. È attivo presso la Scuola, in collaborazione con la LUMSA, un Master di secondo livello in Medioevo Francescano e un Laboratorio di agiografi a, filologia, edizione, interpretazione delle fonti, in collaborazione con l’AISSCA, il Centro Culturale Aracoeli e il Centro Studi Santa Rosa da Viterbo.

La Scuola Superiore di Studi Medievali e Francescani opera in stretta collaborazione con gli Editori di Quaracchi (oggi a Roma presso il Collegio S. Isidoro) e con la Commissione Scotista. La Scuola è membro della FIDEM (Fédération Internationale des Instituts d’Études Médiévales) e patrocinata dall’UNESCO. Nella Scuola opera il CIL (Centro Italiano di Lullismo) e la Commissio Sinica dell’Ordine dei Frati Minori.

Il contributo scientifico di docenti e studenti della Scuola è raccolto nella collana Medioevo della Pontificia Università Antonianum.

Informazioni: www.antonianum.eu/it/istituti/scuola_superiore_di_studi_medievali_e_francescani