Le Sfide per l’OFS e la Gifra

Da secoli la sfida per i cristiani è sempre stata quella di trovare il coraggio d’essere testimoni vivi ed efficaci del Vangelo di Gesù, in qualsiasi ambito di vita vivessero. Purtroppo, dato che siamo uomini e peccatori, ogni giorno saremo chiamati ad affrontare sempre nuove sfide e Gesù è stato sempre chiaro su questo punto, e infatti ci chiede di « prendere la nostra croce e seguirlo » (Marco 8,34). Vivendo in un mondo così egoista, a volte, senza neppure rendersene conto, la gente cade facilmente nel’individualismo. L’allontanamento degli uni dagli altri, giustificato o dalla differenza di età o da atteggiamenti e pensieri diversi, spesso rappresenta una sfida fondamentale per entrambi. Nella società d’oggi, nella quale ci si focalizza più su ciò che divide che su ciò che ci unisce, e che invece è ciò che ci fa crescere e che ci aiuta a vivere la nostra vocazione francescana quali membri dell’OFS e della Gifra, è necessario che ognuno sia consapevole dell’importanza di cominciare a spalancare le porte che creano le divisioni, siano esse l’età, le ideologie, le religioni … e cominciare a vivere il carisma francescano, nel quale l’enfasi è posta sul Vangelo. Tuttavia, per affrontare le diverse sfide, i membri dell’OFS e della Gifra devono sempre cercare di camminare insieme guardando a Gesù e non ripiegandosi su se stessi – e, spesso questa è la sfida più grossa sia per i membri dell’OFS che della Gifra.

In questo contesto, « i francescani secolari sono chiamati ad impegnarsi con la Professione a vivere il Vangelo secondo la spiritualità francescana, nella loro condizione secolare » (CCGG, Art. 8), dedicandosi alla testimonianza efficace e feconda della propria fede. Innanzituto non ci si deve accontentare di appartnere alla famiglia francescana, ma si deve piutosto cercare il modo di essere coerenti con la fede e con il carisma francescano, che ci chiama a vivere in comunione vitale e reciproca con i fratelli che sono dono di Dio.

La sfida ecologica, le guerre che si combattono nel mondo, il consumo di droga, le crisi coniugali, la decadenza morale e spirituale, la situazione migratoria sono ulteriori le sfide su cui la gioventù francescana e i francescani secolari sono chiamati a riflettere sia a livello personale che collettivo per arrivare a trovare le risposte più appropriate su come proporre al mondo la via retta, ispirata e tracciata dal Vangelo.

Qual è l’atteggiamento dei giovani francescani e dei francescani secolari rispetto a queste sfide ? Nessuno può sfuggire alle loro conseguenze presenti e future. È dovere di tutti assumere la corresponsabilità per costruire un mondo nuovo, dove i valori morali siano rispettati e protetti. Occorre cercare insieme soluzioni adeguate, e è necessario che coloro che hanno la responsabilità dell’assistenza spirituale si impegnino a « far crescere la collaborazione nella testimonianza e nella missione, e di accompagnare processi di discernimento comunitario per interpretare i segni dei tempi alla luce della fede e sotto la guida dello Spirito, con il contributo di tutti i membri della comunità, a partire da chi si trova ai margini » della società e della chiesa.

 

Per scaricare e leggere il testo completo:

 

Koinonia 2019-2Identità e Missione della Gifra

N. 102

PDF: EnglishItalianoEspañolFrançais

DOC : EnglishItalianoEspañolFrançais