L’Istituto Magnificat di Gerusalemme, un laboratorio di umanità e convivenza | Francescani, Giovani e Fede

Sono stato incaricato come Direttore dell’Istituto musical Magnificat due anni fa, un grande privilegio ma anche una grande responsabilità. La scuola da più di vent’anni è uno dei progetti educativi della Custodia di Terra Santa, ciò che la rende speciale e in un certo senso unica rispetto alle Scuola di Terra Santa è che insieme studiano e lavorano Cristiani di tutte le confessioni, Ebrei e Musulmani. La maggioranza degli allievi sono Cristiani, mentre la maggioranza dei docenti sono Ebrei. Ognuno è accolto senza distinzione di status sociale e soprattutto di credo religioso. Educare alla bellezza tramite la musica e fare musica insieme è il primo obbiettivo del nostro Istituto, ma crescere in un ambiente multiculturale e multi religioso, nel rispetto autentico di tutti è la base nel nostro metodo educativo.

Piccoli ostacoli da superare insieme non mancano, io e il mio team di stretti collaboratori, un’insegnante cristiana e una ebrea, programmiamo periodicamente progetti, concerti e tournée all’estero cercando di mantenere un saggio equilibrio tra chi parteciperà, quale repertorio sarà eseguito e quale messaggio vorremo arrivasse al nostro pubblico. Quotidianamente abbiamo a che fare con le piccole e grandi sfide legate alla complessità del luogo in cui operiamo… Palestina e Israele, arabi e israeliani, cristiani e non cristiani… La spiritualità francescana è una sapiente scuola di vita che permette a tutti noi di proporre ai nostri ragazzi un vero laboratorio di umanità e convivenza, dove non è la tolleranza a governare, ma la vera accettazione dell’altro per chi è, senza pregiudizi e in massima libertà.

La presenza di due frati, io come Direttore, fr. Alessandro come pianista e organista, di alcuni frati come studenti, contribuisce a offrire a tutti, studenti, docenti e famiglie un clima di fraternità e di serenità che cerchiamo di garantire ogni giorno. L’esperienza che stiamo vivendo al Magnificat è ricchissima e come ho detto piena di sfide, ma siamo certi che nel nostro piccolo, stiamo offrendo ai nostri ragazzi gli strumenti per saper vivere con libertà e maturità, con gioia ed entusiasmo, in una fraternità mondiale sempre più variegata e multiforme.

 

Fr. Alberto Joan Pari, OFM
Custodia di Terra Santa

fralbertpari@gmail.com
YouTube: https://www.youtube.com/user/magnificatjerusalem


Questo articolo fa parte di una serie che descrive il lavoro che i frati stanno facendo in tutto il mondo per accompagnare i giovani nella fede. Queste storie sono solo un esempio del modo in cui innumerevoli frati camminano con i giovani oggi. Mentre noi Francescani ci prepariamo per il Sinodo dei Vescovi del 2018, Giovani, Fede e Discernimento vocazionale. Possano queste storie ispirare tutti coloro che le leggono ad un impegno sempre più profondo per condividere la Gioia del Vangelo con i nostri giovani sorelle e fratelli.