L’Ordine dà nuova vita alla sua presenza a Cuba

Il 15 maggio scorso tre frati sono arrivati all’Avana, Cuba, per formare una nuova fraternità internazionale nella parrocchia della Santa Croce. Oltre che sostenere i membri cubani della Custodia di Santa Maria della Speranza (3 frati professi solenni e 6 in formazione iniziale), i frati Manuel Pineda (dal Guatemala), Francisco Gearóid Ó’Conaire (dall’Irlanda) e Jesús Aguirre Garza (dal Messico) valuteranno la possibilità di presenze e sacerdoti in futuro. I criteri sui quali baseranno le loro valutazioni saranno le necessità della chiesa locale, in conformità con il nostro carisma francescano e guidati dal documento dell’Ordine Ite Nuntiate, ponendo maggior attenzione ai temi di Giustizia, Pace e Integrità del Creato (GPIC).

Anche altri frati hanno espresso interesse a far parte di questa iniziativa. In dialogo con il Custode, fr. José Santos Pérez ofm, i frati sono invitati ad andare a far visita alla fraternità e fare discernimento per un periodo di tre mesi prima di prendere la decisione finale.

La fraternità farà delle proposte al Custode e al Ministro generale a luglio 2019 riguardo le iniziative internazionali per il presente e per il futuro di Cuba. Nel frattempo, insieme al servizio dato in una parrocchia, i frati incontreranno molte persone e gruppi in tutto il paese e faranno esperienza in prima persona della realtà cubana.

Per ulteriori informazioni: contattare Luis Gallardo OFM, Segretario generale per le Missioni all’indirizzo lgallardo@ofm.org o Ignacio Ceja OFM (Definitore generale) all’indirizzo iceja@ofm.org

Tutti sono benvenuti!