Ministro generale: Con "Laudato Si," Papa Francesco ci chiede di fare un passo avanti e di agire

Rome Reports ha intervistato il nostro Ministro generale, Michael Anthony Perry, nel giugno del 2015 sull’enciclica “Laudato Si “. Ecco il video e la trascrizione di quell’intervista:

[youtube]https://youtu.be/hC2rjQvocRo[/youtube]

Papa Francesco ha trovato l’ispirazione per la sua enciclica ecologica nello stesso uomo che ha ispirato il suo nome: san Francesco d’Assisi. Da quando ha intrapreso il suo viaggio della povertà e della pace, otto secoli fa, la Famiglia Francescana è cresciuta e si è diffusa in tutto il mondo. E le impronte digitali dell’influenza del santo si trovano in tutto l’ultimo documento del Papa.

FR. MICHAEL ANTHONY PERRY
“Una delle cose incredibili su ‘Laudato si’, prima di tutto, è che si concentra veramente su quello che noi chiamiamo le tre P:. I poveri, la pace e il pianeta e penso che Papa Francesco ci dice che queste tre cose sono vitalmente interconnesse”.

Michael Perry è il Ministro generale dell’Ordine dei Frati Minori. Ha detto che seguendo la via della povertà questa ci conduce alla pace, e, alla fine, all’armonia con il pianeta. Questa è un’idea che noi francescani abbiamo messo in pratica, con piccoli gesti che hanno un grande impatto. Questo è quello che hanno fatto nel loro ultimo importante incontro.

FR. MICHAEL ANTHONY PERRY
“L’intero incontro è stato svolto senza l’uso della carta. Abbiamo risparmiato, in questo modo, circa ottanta mila euro. Ma non è solo una questione di soldi. Si tratta anche del fatto che abbiamo risparmiato probabilmente la metà di una foresta”.

Il messaggio dell’enciclica è di riconciliazione tra l’uomo e la natura, Perry ci ha spiegato. Papa Francesco dice nella “Laudato si”, che ogni cosa nella creazione è collegata e che chiama ciascuno di noi ad assumerne la responsabilità. Significa anche che la povertà deve essere portata a termine.

FR. MICHAEL ANTHONY PERRY
“Papa Francesco chiarifica abbastanza chiaramente che fino a quando non entriamo nella sofferenza di altre persone, e nella sofferenza del pianeta, non saremo in grado di avere un senso di solidarietà e un senso di responsabilità. Quindi una delle cose che ho trovato più interessanti nel documento, è che Papa Francesco sta invitando la gente ad andare, a lasciare…. Se fanno parte di grandi aziende, o sono coinvolti in qualche modo nello sfruttamento del pianeta, che prendano coscienza: stanno mettendo a rischio tutte le persone e in pericolo il pianeta”.

Quando Papa Francesco stava preparando l’enciclica, i francescani hanno pubblicato un documento, “Francescani per l’ecologia”. Il loro contributo si riflette nella “Laudato si”, un’enciclica ispirata dal patrono dell’ecologia, san Francesco d’Assisi.