È ritornato alla Casa del Padre Fr. Antonio Moser OFM, teologo francescano brasiliano

Il giorno 9 marzo 2016 è stato assassinato, per un tentativo di rapina, il confratello Antonio Moser, della Provincia Immacolata Concezione in Brasile. Mentre si trovava per strada per raggiungere San Paolo, dove era atteso per registrare un programma religioso per la TV Cançao Nova, è stato avvicinato da dei malviventi in motocicletta, che gli hanno sparato più volte, colpendolo a morte nella macchina.

Dottore in Teologia Morale (Acc. Alfonsianum, Roma), Fr. Antonio Moser era Presidente dell’Editrice Vozes, Professore nell’ITF (Istituto Teologico Francescano), Parroco, Membro della Commissione di Bioetica della CNBB (Conferenza Nazionale dei Vescovi brasiliani), Coordinatore della Commissione di Ricerca Etica della UCP (Università Cattolica de Petropolis), Coordinatore del progetto sociale Terra Santa a Petropolis. Ha pubblicato 27 libri dei quali parecchi sono stati tradotti in varie lingue. Ha lavorato molto in una zona molto povera e violenta della zona di Rio de Janeiro (Baixada Fluminense). È sempre riuscito a portare avanti i numerosi impegni, grazie alla sua spiccata predisposizione a collaborare e a condividere con altri le responsabilità. Recentemente, ha partecipato al Sinodo della Famiglia, nominato da Papa Francesco come Teologo.
Lo scorso 15 dicembre aveva festeggiato i 50 anni di ordinazione presbiterale.

(maggiori informazioni sul sito www.franciscanos.org.br)