Papa Francesco invita i cattolici a celebrare la Settimana Laudato Si’

Per celebrare il quinto anniversario della Laudato Si’, Papa Francesco invita le comunità cattoliche a partecipare alla Settimana Laudato Si’ dal 16 al 24 maggio 2020.

L’iniziativa, della durata di una settimana, coincide con il quinto anniversario della firma della Laudato si’ e cerca di coinvolgere gli 1,3 miliardi di cattolici nel mondo in azioni concrete per proteggere la nostra casa comune. Con circa un sesto della popolazione mondiale organizzata in oltre 220.000 parrocchie in tutto il mondo, la Chiesa cattolica svolge un ruolo unico e vitale nell’affrontare la crisi ambientale.

Nel suo video Papa Francesco riflette sulla protezione dell’ambiente come tema centrale del suo papato e incoraggia i fedeli a partecipare alla Settimana Laudato Si’:

“Che tipo di mondo vogliamo lasciare a quelli che verranno dopo di noi, ai bambini che stanno crescendo? Motivato da questa domanda, vorrei invitarvi a partecipare alla Settimana Laudato Si’ dal 16 al 24 maggio 2020. È una campagna globale in occasione del 5° anniversario dell’enciclica Laudato Si’ sulla cura della casa comune. Rinnovo il mio appello urgente a rispondere alla crisi ecologica, il grido della terra e il grido dei poveri non possono più aspettare. Prendiamoci cura del creato, dono del nostro buon Dio creatore. Celebriamo insieme la Settimana Laudato Si’. Che Dio vi benedica e non vi dimenticate di pregare per me. Grazie.”

L’enciclica Laudato si’ di Papa Francesco ha suscitato la preghiera e l’azione per proteggere l’ambiente in migliaia di comunità cattoliche e ha dato nuovo slancio al movimento cattolico per prendersi cura del creato. Tuttavia, l’analisi scientifica rivela che il ritmo del cambiamento climatico e delle estinzioni di massa continua a salire. Per far fronte a questa sfida, sono urgentemente necessari impegni più grandi.

In questo contesto, Papa Francesco e il Dicastero Vaticano per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale incoraggiano le comunità cattoliche a riflettere sulle proprie azioni compiute fino ad oggi e, quindi, a fare il passo successivo. Azioni ambiziose varieranno da una comunità all’altra; suggerimenti per azioni di grande impatto sono disponibili sul sito web della Settimana Laudato Si’.

Il quinto anniversario della Laudato si’ coincide con grandi eventi che si svolgeranno entro la fine dell’anno. A novembre, alla 26esima Conferenza delle Nazioni Unite sul cambiamento climatico, i paesi dovranno annunciare i propri piani per raggiungere gli obiettivi dell’accordo sul clima di Parigi. Ad ottobre si terrà inoltre la Conferenza delle Nazioni Unite sulla biodiversità, durante la quale il mondo avrà la possibilità di fissare obiettivi significativi per proteggere il creato.

Come partner di questa iniziativa, GPIC-OFM è profondamente impegnata nell’attuazione della visione di Laudato Si’: Come singoli, fraternità, Entità e come Ordine internazionale, ci sentiamo fortemente interpellati a fare una chiara e radicale opzione in direzione delle modalità di vita indicate dalla Laudato si’. Per essere un faro della speranza ecologica, siamo chiamati ad un’opzione radicale per vivere autenticamente il nostro carisma e intraprendere un cammino di conversione ecologica”, afferma Fra Jaime Campos, OFM direttore dell’Ufficio GPIC nella Curia generale in riferimento all’ultimo Consiglio plenario dell’Ordine.

La Settimana Laudato Si’ è patrocinata dal Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale. Maggiori informazioni sui partner sono disponibili qui.