RETE FRANCESCANA DI SOLIDARIETÀ: SEMI DI PACE

Vorrei ancora una volta esortare all’accoglienza dei tanti rifugiati, nei quali è presente Cristo, e ringraziare per la grande rete di solidarietà che si è formata”, sono le parole Papa Francesco all’Angelus di domenica 13 marzo 2022.

Inizia pertanto la solidarietà in tutto il mondo francescano, come in Sicilia ove “finora abbiamo accolto 18 persone, la maggior parte donne e bambini. Due famiglie, dopo qualche giorno sono partiti per ricongiungersi con gli altri familiari che si trovano in altre nazioni europee”, secondo quanto conferma Fra Antonio Catalfamo, Ministro Provinciale di Sicilia in riposta concreta alle conseguenze della guerra che sta devastando l’Ucraina e in corso già da tre settimane.

Fra Antonio ha aggiunto che “l’accoglienza è fatta in tutti i conventi della Provincia ma in particolare nel convento di Baida a Palermo, e anche diverse famiglie dell’ofs hanno dato la loro disponibilità per l’accoglienza”.

Secondo il report di UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, la guerra in Ucraina ha colpito 18 milioni di persone di cui 6,7 milioni sono sfollati interni e quasi 3 milioni fuggiti nei paesi vicini, soprattutto in Polonia che, sino ad ora, ha accolto quasi 2 milioni di rifugiati. Si stima che se la situazione non volgerà ad un miglioramento, a luglio il numero delle persone fuggite dell’Ucraina potrà salire a 4 milioni.