Siamo chiamati a una scelta radicale per vivere autenticamente il nostro carisma francescano

Al compiersi del V anniversario della pubblicazione dell’Enciclica Laudato Si’, sulla cura della casa comune, mentre l’umanità sta attraversando una delle più grandi crisi sanitarie, Papa Francesco ha indetto un anno speciale per l’anniversario della Laudato Si’. Gli argomenti affrontati nell’enciclica assumono maggiore importanza nel contesto attuale in cui le crisi sociali ed ecologiche si sono aggravate e diventate evidenti, basta guardare alla vergognosa disuguaglianza per l’accesso all’assistenza sanitaria in molti paesi.

La conversione ecologica integrale è una delle proposte fatte dal Papa nella sua lettera. Poiché i problemi non si presentano in modo isolato, ma interconnessi, una conversione integrale dovrebbe riguardare, tra gli altri, la sfera politica, sociale, ambientale ed economica. In questo modo sarà possibile affrontare la grande crisi socio-ambientale che stiamo vivendo.

Il Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale invita tutto il genere umano a celebrare il 21 maggio 2020 e il 24 maggio 2021 “un anno speciale per l’anniversario della Laudato Si'”. Durante quest’anno e il decennio successivo, prepariamoci a vivere insieme un’esperienza di vero Kairos che si tradurrà in un tempo di “Giubileo” per la Terra, per l’umanità e per tutte le creature di Dio”. A tale scopo, il DDHI offre un programma che propone una serie di iniziative sulla Laudato Si’, un invito a varie istituzioni a partecipare e impegnarsi in un piano a lungo termine – 7 anni – inteso come cammino verso la sostenibilità totale nello spirito della Laudato Si’.

Allo stesso modo, nel mese di giugno, il Tavolo Interdicasteriale della Santa Sede sull’ecologia integrale, ha presentato il documento “In cammino verso la cura della casa comune – Cinque anni dopo la Laudato Si’”. Il testo mira a chiedere un intervento, fornendo elementi che guidino e contribuiscano a portare nella vita piani e progetti concreti per la cura della casa comune.

Queste due iniziative della Santa Sede ci incoraggiano e ci sfidano come francescani a impegnarci nella nostra vita e nella nostra missione di cura e difesa. Inoltre, vediamo con gioia che, con la campagna Rivoluzione Laudato Si’, promossa dagli uffici GPIC dell’Ordine e della Famiglia Francescana, siamo in piena comunione e sintonia con l’intera Chiesa. “Come individui, fraternità, Entità e come Ordine internazionale ci sentiamo fortemente chiamati a fare una scelta chiara e radicale orientata alle modalità di vita indicate dalla Laudato Si’ ” (CPO/18 n. 154).