Capitolo delle Stuoie della Famiglia Francescana del Cile

Picarquin, Cile, 12-14.11.2015

I Francescani dell’OFS del Cile, nel Capitolo elettivo del 2014, hanno deciso di celebrare un “Capitolo delle Stuoie”, in memoria di quel primo Capitolo del serafico padre san Francesco con i Frati, conosciuto nella storia dell’Ordine, come Capitolo delle Stuoie.

Nello spirito di san Francesco si è dato il nome di “stuoie“, come narrano i Fioretti: «erano in quel campo tetti di graticci e di stuoie, e distinti per torme, secondo i frati di diverse province; e però si chiamava quel capitolo, il capitolo dei graticci e di stuoie» (Fioretti, 18). Seguendo la tradizione dello stesso san Francesco si è celebrata la vita per incoraggiare e continuare nello spirito della Famiglia Francescana di minori tra i minori.

Lo scopo della riunione era quello di «celebrare e animarci come fratelli e sorelle in Francesco/Chiara d’Assisi e nella sequela di Gesù Cristo, accogliendo il dono della vocazione per proiettarsi assieme al servizio della vita» con il motto: «Dove sono i consacrati lì c’è la gioia … prendere il largo». Pertanto, la novità della riunione è stata quella di essersi incontrarti (oltre 350), in questa regione, con la partecipazione della GiFra. È stata la prima volta nella storia della Famiglia Francescana del Cile.

Durante l´incontro del 12-14 novembre i fratelli e le sorelle dei vari Ordini, Congregazioni e Fraternità si sono interrogati per riflettere sulle sfide che il mondo di oggi indirizza alla vita francescana. Come aiuto si è avuta la presenza di Fr. Miguel Angel Lopez, OFM Conv., e di Fr. Joaquín Blanco.

Inoltre, c’è stata anche la possibilità di condividere, di divertirsi e di pregare in comunione con tutti i doni offerti alla Chiesa attraverso la figura di tutti i Fondatori dei 25 Istituti presenti all’incontro.
Infine, come Famiglia Francescana abbiamo rinnovato la nostra consacrazione nelle mani di Mons. Celistino Aós, OFMCap., Vescovo di Copiapo, e Mons. Jorge Concha, OFM., Vescovo Ausiliare di Santiago e della sorella Paulina Etcheverry, FMIC., Presidente della Famiglia Francescana.