I Francescani confermano: «Non abbandoniamo la Siria»!

Il sito TerraSanta.net ha informato, nel mese di marzo del 2016, che il Custode di Terra Santa, Fr. Pierbattista Pizzaballa, ha invitato i Frati a pregare e riflettere per aiutare lui e il suo Consiglio a decidere se restare a Knayeh, Yacoubieh e Jdeideh: tre piccoli paesi della Valle dell’Oronte.

Molti Frati hanno risposto al Custode per iscritto o a voce. Fr. Pizzaballa ha voluto ringraziarli, a fine gennaio, con un messaggio che, tra l’altro, dice: «Ho letto con attenzione e meditato sulle vostre osservazioni, riflessioni e preoccupazioni. Le vostre opinioni sono state di grande aiuto e hanno reso meno faticosa la decisione da prendere. Di nuovo, grazie! Nella quasi totalità avete espresso con chiarezza il parere che sia doveroso restare nei villaggi, senza considerare il fatto del numero dei parrocchiani (circa 400 complessivamente nei tre villaggi) e nonostante il pericolo».

«La Custodia – soggiunge il padre Custode – non ha mai abbandonato i luoghi e la popolazione che la Chiesa le ha affidato, anche a rischio di pericolo. Non pochi tra i nostri martiri, anche nel periodo recente, sono morti in circostanze non troppo dissimili dalla situazione attuale. Un pastore non abbandona il suo gregge e non si chiede se le sue pecore valgano molto o poco, se siano numerose o giovani. Per un pastore tutte le pecore sono importanti e le ama tutte allo stesso modo».

Franciscan Missions ha preparato questo breve filmato che mostra la crisi umanitaria in Siria e ha lanciato un appello per raccogliere fondi per aiutare i più bisognosi attraverso i nostri Frati che lavorano in Siria. Ci aiuti a fare la differenza. Donare! Visita: www.franciscanmissions.org.

[youtube]https://youtu.be/UOPqlxGx-Z4?list=PLOYlw1NzLvN2OgaVkSs6RpxGu1ZPGeyVQ[/youtube]