Un convegno storico interreligioso per ricordare i Protomartiri francescani

Nel 2019 si è celebrato l’ottavo centenario dell’incontro in Egitto di san Francesco con il sultano al-Malek al-Kamil; per tale ricorrenza vi sono stati diversi incontri e lo stesso papa Francesco è andato in due paesi a maggioranza islamica, ossia negli Emirati Arabi Uniti ed in Marocco.

Grazie alla fiducia creatasi ed accresciuta anche tramite tali avvenimenti in occasione dell’ottavo centenario dell’uccisione da parte del Miramolino a Marrakeh nel 1220 di cinque frati Minori si è svolto domenica 6 dicembre 2020 a Terni, ossia la terra di tali Protomartiri francescani, un convegno interreligioso. Nella prima parte è cercato di contestualizzare e comprendere mediante un giudizio descrittivo cosa accadde nel 1220. A seguire l’imam Nader Akkad, professore dell’Università islamica di al-Azhar, è intervenuto con una relazione su La cultura dell’incontro da san Francesco e il Sultano a “Fratelli tutti” di papa Francesco mentre monsignor Giuseppe Piemontese, vescovo di Terni, ha illustrato I Protomartiri francescani: attualizzazione di un messaggio.

Oltre i contenuti del convegno importante è l’aver affrontato assieme una pagina della storia francescana e più in generale cristiana che secondo la mentalità odierna risulta più che imbarazzante tanto da essere in un certo qual modo ostracizzata e occultata dai francescani stessi. Ma se veramente si vuole vivere da “fratelli tutti” è importante compiere – non solo con i mussulmani o tra le diverse religioni – un lavoro discreto ma efficace di purificazione della memoria affrontando assieme fatti e parole che possono ostacolare una convivenza pacifica. Infatti la storia non si può cambiare, tuttavia può essere modificato il modo di leggerla grazie appunto ad un previo giudizio descrittivo che cerca di comprendere cosa è avvenuto e solo in un secondo momento prospettare una valutazione in merito all’attualità. E questo, fornendo anche un esempio e metodologia di studio, hanno fatto l’imam e il vescovo al suddetto convegno di studi inerente ai Protomartiri francescani.