Venerabile Alfredo Morganti “Berta”, OFM

Il 21 maggio 2022, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza il Cardinale Marcello Semeraro, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi. Durante l’Udienza, il Sommo Pontefice ha autorizzato la medesima Congregazione a promulgare il Decreto riguardante:

le virtù eroiche del Servo di Dio Alfredo Morganti “Berta”, sacerdote professo dell’Ordine dei Frati Minori, nato a Pianello di Ostra, diocesi di Senigallia, il 5 giugno 1886 e morto a Sassoferrato il 2 ottobre 1969.

VENERABILE ALFREDO MORGANTI “BERTA”, OFM

Il nuovo Venerabile, padre Alfredo Morganti Berta (1886-1969) appartiene alla Provincia dei Frati Minori delle Marche. Nella sua lunga vita fu docente di filosofia e formatore di giovani religiosi, guardiano, Ministro Provinciale nel sessennio 1936-1942 e più volte Visitatore, in varie Provincie d’Italia. Dal 1946 al 1957 fu a Roma come maestro nel Collegio Apostolico di San Francesco a Ripa e poi padre spirituale nel Collegio Internazionale Sant’Antonio. Sempre attento ad attuare lo spirito della Regola, in costante discernimento della volontà di Dio, formò sé stesso alla genuina spiritualità di comunione, in dedizione generosa e piena alla sua amata famiglia francescana. Negli incarichi di governo e di formazione esercitò sapientemente il ministero di cura spirituale e di custodia fraterna nei confronti della comunità, come dei singoli frati. Il dono dell’accompagnamento, in un clima di confidenza e di familiarità, come “una madre” amorosa ed esigente, caratterizzò il suo cammino personale e di fraternità, di libertà e di responsabilità, di preghiera e di apostolato, di studio e di lavoro. Rientrato nelle Marche, a Matelica, visse gli ultimi dodici anni della sua vita come confessore e direttore spirituale degli studenti francescani. Morì il 2 ottobre 1969 nell’infermeria di Sassoferrato circondato da vasta fama di santità. La causa di beatificazione prese avvio nel 1978, essendo Postulatore generale dell’Ordine il Rev. P. Antonio Cairoli, OFM.