Opera di Fr. Bernardino Di Sahagún, OFM: Memoria del Mondo dell’UNESCO

Il Comitato Internazionale dell’UNESCO “Memoria del Mondo”, nella riunione celebrata dal 4 al 6 ottobre 2015 a Abu Dhabi, negli Emirati Arabi, ha approvato all’unanimità di inserire nel Registro Internazionale della Memoria del Mondo, l’opera di Fr. Bernardino di Sahagún, missionario del XVI secolo della Provincia del Santo Vangelo del Messico, e padre dell’antropologia americana. Le sue due grandi opere, il Codice Matritense e il Codice Fiorentino, raccolgono entrambi nella lingua nàhuatl i contenuti non solo religiosi, ma anche storici, letterari, cosmologici, artistici, e medicinali dell’antica cultura messicana.

L’Istituto Nazionale di Antropologia e Storia del Messico, con la presenza di Fr. Francisco Morales, direttore del centro “Studi Francescani in Umanità, Fr. Bernardino di Sahagun”, ha celebrato il 20 ottobre di quest’anno, questo importante riconoscimento che onora la cultura del mondo, del Messico e degli evangelizzatori francescani del XVI secolo.