Contatti
NEWS

Il Ministro Generale in Angola: Vivere il carisma in modo inculturato

05 Dicembre 2022

È in corso la visita – dal 1 al 10 dicembre - di Fr. Massimo Fusarelli, Ministro Generale, alla Fondazione Francescana Immacolata Madre di Dio in Angola. Il Ministro è accompagnato da Fr. Victor Luís Quematcha e Fr. César Külkamp, Definitori Generali, e da Fr. Paulo Roberto Pereira, Provinciale dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria in Brasile.

Nel primo giorno ha incontrato i postulanti della Fondazione: si è parlato della vocazione francescana, del carisma che deve essere inculturato, che deve cioè adattarsi al proprio contesto culturale. Il Ministro ha chiesto ai giovani di “scrivere la propria storia, scriverla con lo sguardo della fede”. 

Nei giorni successivi il Ministro ha incontrato i frati della Fondazione: “Trovo una realtà francescana molto giovane e vivace, perché il nostro carisma esercita un grande fascino sui giovani che lo abbracciano col desiderio di appartenere a Dio e di servire la missione, soprattutto tra il loro popolo”, ha affermato Fr. Massimo.
La giornata di ieri, 4 dicembre, è stata anche dedicata alle Clarisse e ai francescani secolari della capitale angolana Luanda. Le 47 Clarisse hanno accolto il Ministro in modo molto inculturato, con danze e alcuni oggetti simbolo di accoglienza.

Alla fine della giornata Fr. Massimo ha condiviso le sue gioie e preoccupazioni: “L’incontro con i francescani e i francescani secolari mi ha molto consolato per il loro impegno, per la chiarezza della loro vocazione francescana nel mondo e i progetti per il futuro. Attraversando la capitale si vede la differenza tra sviluppo e grande povertà, la povertà di tanti bambini e tanti giovani, molti dei quali purtroppo disoccupati. Un paese con molte ricchezze, distribuite con grandi disuguaglianze. Allo stesso tempo si avverte la forza di questo popolo, che ha energia di vita e di futuro, mentre attraversa un difficile presente”.

Fr. Ivair Bueno de Carvalho, Presidente della Fondazione Immacolata Madre di Dio in Angola, vive questa visita con gratitudine: “Ringraziamo la presenza del Ministro Generale, dei nostri ospiti Fr. Victor, Fr. César e del nostro Provinciale Fr. Paulo. Questa visita dà molto animo alla nostra Fondazione, perché da molti anni non ricevevamo una visita del genere”. 
Il momento più importante della Visita sarà giovedì prossimo, 8 dicembre, quando 8 frati faranno la loro professione solenne nelle mani del Ministro Generale. 

La Fondazione Immacolata Madre di Dio in Angola, dipendente dalla Provincia Immacolata Concezione in Brasile, risale al 1990 quando, dalla Provincia brasiliana, sono stati inviati tre frati: Fr. Plínio Gande da Silva, Fr. José Zanchet e Fr. Pedro Caron. 
Attualmente la Fondazione conta 84 frati, di cui 16 professi solenni, 68 in formazione iniziale (56 professi temporanei e 12 novizi) e 16 postulanti. I frati si dedicano al servizio pastorale nelle varie missioni e via radio, all’assistenza spirituale delle Clarisse e all’educazione dei giovani.

 

Potrebbe interessarti anche: