Il Ministro generale visita le Province del Cono Sud

Dal 17 aprile al 1 maggio il Ministro generale, Fr. Michael A. Perry, ha visitato le Province che compongono la Conferenza del Cono Sud, in America Latina, accompagnato dal Definitore generale, Fr. Ignacio Ceja.

La visita alla Provincia dell’Assunzione, in Argentina e Paraguay, si è svolta in tre incontri regionali: uno in Paraguay e due in Argentina. L’incontro con i fratelli della Provincia di San Francesco Solano ha avuto luogo nella città di Salta, in Argentina. Infine, l’incontro con i fratelli della Provincia della Santissima Trinità, in Cile, si è tenuto nel Convento di San Francesco nella città di Santiago.

Fr. Michael ha partecipato con i fratelli alla preghiera e alla celebrazione dell’Eucaristia e li ha ascoltati parlare dei loro luoghi di vita e di servizio e delle loro preoccupazioni circa l’Ordine, del presente ed del futuro delle loro Entità.

Lui stesso ha condiviso con i fratelli la sua visione della situazione del nostro mondo attuale, del cammino dell’Ordine, delle luci, delle speranze e delle sfide percepite nelle province visitate.

Ha chiesto ai fratelli essere attenti alle mutevoli circostanze del nostro mondo e di essere autentici frati e minori nel mondo di oggi. Li ha esortati a tornare sempre alla fonte della vita, il Signore Gesù, attraverso un maggiore impegno nella preghiera personale e fraterna; ad avviare processi di rinnovamento attraverso lo sviluppo di progetti fraterni di vita e missione, che implichino l’impegno di ogni fratello, di ogni nostra fraternità e dell’intera Fraternità provinciale. Ha parlato del necessario ridimensionamento dellestrutture provinciali, sempre attenti alla qualità della nostra vita e missione. Ha condiviso le sue opinioni su alcune situazioni che sta vivendo il nostro Ordine e alcune sfide che sta affrontando, così come alcune riflessioni su ciò che ha chiamato “il mio sogno per l’Ordine”.

Durante la sua visita Fr. Michael si è anche incontrato con i fratelli in formazione iniziale, con i fratelli nei loro primi dieci anni di professione solenne, con i fratelli anziani e malati e con il Definitorio di ciascuna delle Province. In vari luoghi ha potuto salutare le sorelle Clarisse, i fratelli e le sorelle dell’Ordine Francescano secolare e gli altri membri della Famiglia francescana.