Contatti
NEWS

KOINONIA Nº 120 – 2023.4: ANNO 30

LA SCENA DELLA NATIVITA’ NELLA CHIESA

20 Dicembre 2023

In questo ultimo numero del 2023 di Koinonia, desideriamo presentarvi “La scena della Natività nella Chiesa”, chiudendo così, i quattro temi in cui è stato sviluppato l’argomento generale: “I francescani nella celebrazione dei giubilei[1]”.

La scena della Natività è uno dei punti cardine per comprendere la storia della Salvezza, che si rivela attraverso il mistero dell’incarnazione del Verbo di Dio, il quale “pur essendo di natura divina non considerò un tesoro geloso la sua uguaglianza con Dio; ma spogliò sé stesso, assumendo la condizione di servo e divenendo simile agli uomini” (Fil 2, 7).

Infatti, essa ci ricorda e ci attualizza l’evento che ha avuto luogo più di duemila anni fa: la nascita del Bambino Gesù nella stalla di Betlemme. 

È il Presepe. E la parola presepe vuol dire “mangiatoia”. "Questo per voi il segno, troverete un bambino avvolto in fasce e posto in una mangiatoia" (Lc 2,12)

Gesù appena nato viene posto su una mangiatoia, che serve per dar da mangiare agli animali ma che simbolicamente vuole presentarci il Corpo ed il Sangue di Cristo di cui noi ci nutriamo nell’Eucarestia.

Vorrei invitarvi, cari fratelli e sorelle, a dirigere il nostro sguardo verso le persone che compongono il Presepe, alla luce di quello che la Sacra Scrittura e la tradizione ci presentano, ed anche, e soprattutto, alla luce dei due Giubilei di cui quest’anno celebriamo la ricorrenza: gli 800 anni della approvazione della Regola e del Presepe approntato da san Francesco a Greccio. 

Questi due Giubilei ci sfidano a rinnovare i nostri impegni battesimali, ad avere più amore e verità per la nostra vocazione, e ad impegnarci sempre meglio nella nostra missione come francescani.

Partire dalla Regola per arrivare al Presepe di Greccio è uguale o equivalente a dire: partire dal Vangelo per arrivare alla Regola.


PDF: Español - English - Italiano  - Français

DOC: Español - English -Italiano  -  Français


 [1] Gli 800 anni della Regola bollata dell’Ordine Francescano (29 novembre 1223) e del Natale di Greccio (25 dicembre 1223). Regola e Natale di Greccio hanno un legame intimo e profondo, perché la Regola è la forma di vivere il Vangelo di Colui che si celebra a Greccio, Nostro Signore Gesù Cristo. In Francesco esiste una perfetta coincidenza tra Vangelo e Regola, parafrasando Gianluigi Pasquale nel suo libro: San Francesco la risposta alla domanda che nessuno pone, ed. La Fontana di Siloe, Torino, 2019, 228. 

 

Potrebbe interessarti anche: