Contatti
NEWS

Visita di Fr. Massimo Fusarelli alla Provincia S. Maria degli Angeli

Repubblica Democratica del Congo

18 Febbraio 2024

Dal 12 al 16 febbraio 2024 il Ministro generale, Fr. Massimo Fusarelli, e il Definitore generale per l’Africa, Fr. Victor Quematcha, hanno visitato i frati della Provincia di Santa Maria degli Angeli, nella Repubblica Democratica del Congo. Questa Provincia deriva da quella di San Benedetto l’Africano, ed è stata eretta canonicamente il 16 febbraio 2015. Attualmente è composta da 102 fratelli, di cui 75 professi solenni e 27 professi temporanei. Tra i professi solenni vi sono un vescovo, 61 sacerdoti, 6 diaconi di transizione, 4 fratelli con opzione clericale e 3 fratelli laici. Tutti i 27 professi temporanei sono di opzione clericale formati nel Paese e alcuni in Terra Santa. 

Oltre alla formazione dei postulanti e dei novizi che avviene a Mbujimayi e all’animazione della Famiglia francescana, i frati sono impegnati principalmente in tre settori pastorali: parrocchie, educazione cristiana e salute. Così questi frati sono distribuiti in 17 fraternità, sia nella Repubblica del Congo che all’estero; altri vivono in fraternità interprovinciali nel paese, alcuni sono al servizio di altre Province. I fratelli servono 13 parrocchie nella Repubblica Democratica del Congo, in Belgio, in Francia e in Italia; amministrano 46 scuole nelle diocesi di Mbujimayi e Tshilomba, un ospedale a Mbujimayi e un orfanotrofio a Mwene-Ditu. 

Il Ministro generale e il Definitore generale hanno visitato le diocesi di Mbujimayi e Tshilomba. Hanno incontrato tutti i membri della Famiglia francescana: i frati professi solenni e professi temporanei, i novizi e i postulanti; le Clarisse di Santa Chiara del Monastero di Mamu wa Bupole a Mbujimayi; terziari regolari e secolari, oltre alla Gioventù Francescana, simpatizzanti francescani, studenti, bambini e persone di buona volontà. In ogni luogo, Fr. Massimo e Fr. Victor hanno incontrato le autorità ecclesiastiche diocesane, i membri della Famiglia francescana e i Frati Minori.

Al centro degli incontri l’impegno dei frati al servizio delle diverse diocesi, alla comunione ecclesiale e al rispetto dell’identità francescana; a tutti i membri della Famiglia francescana è stata ricordata la vocazione comune, quella di vivere il Santo Vangelo in fraternità e minorità, ma anche la celebrazione dei Centenari francescani, cioè quello della Regola e del Natale di Greccio (2023), quello delle Stimmate di San Francesco (2024), quello del Cantico delle Creature (2025) e quello della Pasqua di San Francesco (2026). Ai Frati Minori è stata ricordata l’attualità del carisma francescano sia dentro che fuori le nostre Fraternità, un carisma da vivere con vera sincerità e impegno. 

Questa visita è stata un incoraggiamento e un segno di speranza nel difficile contesto della Repubblica Democratica del Congo, caratterizzato dalle ricche potenzialità del Paese e dall’indicibile miseria in cui langue la maggior parte della popolazione, dalle guerre, dall’insicurezza e dall’angoscia, ma anche dalla resilienza e dalla speranza di una popolazione che attende dai francescani di essere portatori del dono del Vangelo che è la vita e regola dei Frati Minori.

Con il contributo di Fr. Adélard-Marie Ntumba, OFM - Segretario provinciale

Potrebbe interessarti anche: