Contatti
NEWS

125 anni di presenza francescana in Mozambico

Il Ministro Generale e il Definitore in visita alla Custodia di Santa Chiara

07 Agosto 2023

In occasione dei 125 anni di presenza francescana in Mozambico, dal 5 al 12 agosto 2023 Fr. Massimo Fusarelli, Ministro Generale, accompagnato da Fr. Victor Luís Quematcha, Definitore Generale di zona, e da Fr. Isidro Lamelas, Delegato del Ministro Generale per il Mozambico, visita la Custodia Autonoma di Santa Chiara d’Assisi del Mozambico. Ad accogliere il Ministro è stato Fr. Lage Nhampoca Luís Afonso, Custode, insieme ai frati della Custodia.

La prima tappa della visita è iniziata a Maputo giusto il 5, sabato, con la celebrazione della Messa e l’incontro con i frati in formazione proprio nella città. Il giorno seguente, il 6, il Ministro ha presieduto la celebrazione con la Famiglia Francescana della Diocesi di Maputo, rappresentata da tanti suoi membri. 

Durante l’omelia Fr. Massimo ha parlato della festa della Trasfigurazione che decorreva in quel giorno, quaranta giorni prima della festa dell’Esaltazione della Santa Croce, per “costruire un ponte tra il monte Tabor e il monte Golgota, tra gloria e passione, tra felicità e sofferenza”, e ha poi aggiunto: “Il legame tra queste dimensioni, così diverse per noi e talvolta poste in una situazione così estrema, è al centro di questa liturgia e della celebrazione della nostra stessa fede”.

Commentando il testo del Vangelo, il Ministro ha parlato del volto di Gesù che “ci appare come risplendente, mentre manifesta una luce solitamente nascosta”. E ha invitato la Famiglia Francescana a manifestare questa luce “alimentata dall'Eucaristia, dall'ascolto della Parola di Dio e dalla carità”.

Dopo la Messa, abbiamo raccolto alcune testimonianze sulla visita del Ministro Generale. 
Per Fr. Lage è una grazia e alimenta la speranza della nascita della Provincia in Mozambico: “La visita del Ministro Generale in Mozambico è una grazia e benedizione. Dal suo arrivo, la Custodia sta vivendo giorni di molta felicità. Speriamo che durante la visita, con l’Assemblea Custodiale che inizia il prossimo 8 agosto e la chiusura delle celebrazioni dei 125 anni, tutto questo ci dia la spinta per dire che siamo pronti a diventare Provincia”. 

Anche per Suor Miriam, OSC, del Monastero di Chidenguele, Diocesi di Xai-Xai, la presenza del Ministro è una grazia: “Avere la presenza del Ministro è una grazia per noi. Spero che questa visita produca frutti nelle nostre comunità di Chidenguele e di Namaacha”. 

Per Suor Maria Cruz, OSC, del Monastero di Namaacha, nella Diocesi di Maputo, la visita è un’occasione di rinnovo spirituale: “In questo momento possiamo solo ringraziare infinitamente il nostro Padre per la presenza del Ministro Generale, Fr. Massimo Fusarelli. Questo è un tempo di rinnovo spirituale per vivere la nostra fede, una fede viva in Cristo, una persona che è presente nella nostra vita; avere lo spirito di fede e preghiera che i nostri padri San Francesco e Santa Chiara mettono insieme nelle loro Regole”. 

Infine, per il Ministro Nazionale dell’OFS, Menecas Paulo, la presenza di Fr. Massimo in Mozambico costituisce una benedizione. “Quest’opportunità di accogliere il Ministro Generale è per noi un onore e una benedizione. Questo fa vedere l’unione della Famiglia Francescana in Mozambico e nel mondo”.

La prossima tappa della visita è al centro del paese, presso le fraternità di Chimoio, Manica e Beira. A Manica il Ministro visiterà la “Fattoria S. Francisco” e terrà la celebrazione eucaristica con la Famiglia Francescana della zona. Dopo partirà per Beira per recarsi al “Centro di Nazaré”, dove parteciperà all’Assemblea Custodiale 2023.

L’11 agosto, solennità di Santa Chiara, patrona della Custodia, sarà il punto più alto della visita. In questo giorno sono previsti la chiusura del giubileo dei 125 anni della presenza francescana in Mozambico, la professione solenne di 4 frati e l’invio di 2 frati per la nuova fraternità di Mitucuè nella Diocesi di Lichinga.

La presenza francescana in Mozambico risale al 1898 con l’arrivo a Beira dei primi 6 frati portoghesi: Fr. Antonio de Santa Maria, Fr. Rafael Maria da Assunção, Fr. José da Assunção Rolim, Fr. Daniel de Almeida, Fr. Serafim Felisberto e Fr. Salvador Franqueira. Da Beira si sono espansi per la Diocesi di Chimoio, Inhambane, Xai-Xai, Maputo e Pretoria (Sudafrica). 

Nel corso dei 125 anni la Provincia Francescana dei Santi Martiri di Portogallo ha inviato più di 200 frati per le missioni in Mozambico. In questo periodo i frati hanno fondato chiese, scuole, seminari per la formazione dei giovani frati, giornali, radio e tante opere sociali. Il punto più alto è stato il 7 settembre 1970, con l’apertura del primo noviziato francescano nell’Africa subsahariana. 

La Custodia di Santa Chiara del Mozambico conta attualmente 88 frati (2 vescovi, 44 professi solenni e 40 professi temporanei), 4 novizi e 6 postulanti, distribuiti in 11 conventi in Mozambico e uno a Pretoria. I frati si dedicano al servizio pastorale nelle parrocchie, all’educazione dei giovani con le scuole, all’assistenza spirituale alle Clarisse, alle religiose e laici della Famiglia Francescana e alle opere sociali. 

Potrebbe interessarti anche: