Contatti
NEWS

Celebrazione della Giornata Mondiale di Preghiera per la Salvaguardia del Creato

Büyükada, Istanbul

06 Ottobre 2023

Sabato 23 settembre si è svolta la Giornata mondiale di preghiera per l'integrità del creato presso la parrocchia San Pacifico dei Frati Minori a Büyükada, Istanbul (Turchia), in presenza del Vicario Apostolico di Istanbul, Mons. Massimiliano Palinuro. È stata anche l'occasione per noi Frati Minori di presentare il centro Laudato Sì, Tierrablanca. Fra Georges Misange ha anche colto l'occasione per presentare il suo libro intitolato: Éthique comme harmonie du monde, Introduction à l’éthique de la création (Etica come armonia del mondo, introduzione all'etica del creato).

Si tratta di un centro interculturale per la formazione in ecologia integrale. Il centro porta il nome di Tierrablanca in memoria di Mons. Rubén Tierrablanca González e del suo impegno interreligioso, ecumenico ed ecologico ad Istanbul. 

Perché Büyükada? La scelta di questo luogo è stata motivata, tra l'altro, da una serie di iniziative da una parte del governo turco e dall’altra parte della chiesa di Istanbul. In primo luogo, dal punto di vista governativo, Büyükada è un'isola dedicata alla protezione dell'ambiente, un luogo dove non ci sono dispositivi in grado di inquinare la natura (veicoli, motociclette, ecc.). Ma è anche un'isola con una vocazione interculturale. Per quanto riguarda l'approccio ecclesiale, il comitato Laudato Sì del Vicariato di Istanbul, all'epoca di Mons. Ruben, aveva già scelto questo luogo per incontrarsi e celebrare le Giornate mondiali di preghiera per l'integrità del creato. 

È per questi motivi che è nata l'idea di creare un centro di dialogo, scambio culturale, incontri e formazione in ecologia integrale per costruire una vera famiglia o una rete di fratellanza cosmica basata sui valori umani. È anche una risposta all'appello del Santo Padre, Papa Francesco, che parla di cooperazione ecumenica per la salvaguardia del Creato. A tal fine, ci invita a unirci ai nostri fratelli e sorelle cristiani e non cristiani nell'impegno di curare e salvaguardare il Creato. Come ha detto il Metropolita di Calcedonia, Sua Eminenza Emmanuel Adamakis, nella sua intervista alla Radio Vaticana (1 settembre 2023), la "rivoluzione interiore" di cui abbiamo bisogno per proteggere l'ambiente "richiede un'azione globale, collettiva e individuale". Siamo tutti coinvolti, anche se alcune questioni teologiche ci separano: tutte le religioni e le convinzioni filosofiche sono chiamate a dialogare, a lavorare e ad agire insieme in modo responsabile nelle questioni che riguardano l'ambiente. È questo impegno che spiega la ragione della creazione del nostro centro. 

Tra gli obiettivi del centro c'è quello di riflettere insieme sulle possibilità di un ambiente adeguato e di aiutare le persone a prendere coscienza della necessità di assumere la responsabilità del proprio ambiente di vita. A questo, si aggiunge la promozione del dialogo nei suoi vari aspetti, in particolare quello antropologico, interculturale ed ecologico; la promozione di un'educazione adeguata al rispetto dell'ambiente naturale, sociale, culturale ed economico; la sensibilizzazione alla giustizia ambientale e climatica attraverso azioni concrete. 

In breve, la vocazione del centro sarà quella di promuovere la bellezza della fratellanza universale, la cultura della pace e la giustizia sociale, climatica e ambientale, in collaborazione, ovviamente, con le varie commissioni a livello di Chiesa, Ordine dei Frati Minori e Vicariato Apostolico di Istanbul. 

Tornando alla celebrazione della giornata di sabato 23 settembre, dopo una presentazione del centro e dei suoi obiettivi da parte di Suor Miriam Oyarzo, Fr. Georges Misange ha presentato il suo libro, concentrando le sue riflessioni sulla bellezza dell'armonia nel mondo. La vocazione esistenziale della persona umana deve essere la sua responsabilità verso l'intero creato. È questo il senso del nuovo umanesimo odierno, una vera rivoluzione copernicana basata su una nuova etica, non un'etica ambientale, ma un'etica della creazione. Quest'etica si concentra sulle relazioni, le interazioni e i legami che esistono nella natura e nella società. Perché la vita autentica e la sua vera ricchezza risiedono in queste relazioni, in questi scambi, che sono fondati sull'amore, sulla fraternità e sull'amicizia. I miracoli di una vera e preziosa coesistenza possono avvenire solo attraverso una sincera umanità.

Per concludere la giornata, Şiri e Murat (una coppia di spiritualità Sufi) hanno tenuto una presentazione sull'upcycling prima di invitare il Vicario Apostolico, Mons. Massimiliano, a cconcludere la giornata con una processione e una preghiera davanti all'albero piantato da Mons. Ruben Tierrablanca nella Giornata di preghiera per il Creato nel 2018. Congratulando i figli di San Francesco d'Assisi per questa splendida iniziativa, Mons. Massimiliano ha insistito sull'impegno di tutti ad agire e lavorare insieme per la cura e la salvaguardia del creato e a imparare a vivere insieme come fratelli e sorelle, come invitato dal Santo Padre e dal Sinodo.

Con il contributo di Fr. Georges Misange

Potrebbe interessarti anche: