Contatti
NEWS

Esperienza Amazzonia

Il progetto della Conferenza Brasile – Cono Sud

14 Maggio 2024

Domenica 28 aprile abbiamo dato il via alla prima edizione del progetto “Esperienza Amazzonia”, che si concluderà il 22 maggio. Vi partecipano 10 frati Under Ten provenienti dalle diverse Entità che compongono la Conferenza Francescana del Brasile e del Cono Sud. Ad accoglierli è la Custodia di San Benedetto d’Amazzonia, con sede nella città di Santarém.

Il nostro primo giorno è stato dedicato all’ascolto reciproco tra i fratelli per condividere: cosa sta vivendo ciascuno? Le nostre speranze, lotte, sogni, sfide e difficoltà.

All’inizio abbiamo avuto l’opportunità di riflettere sulla realtà ecclesiologica dell’Amazzonia e di visitare una piccola comunità di pescatori che vive nelle isole del Rio delle Amazzoni.

Abbiamo anche visitato una comunità quilombola ad Arapema, dove vivono i discendenti degli schiavi. Tutte queste comunità sono minacciate da grandi progetti che mettono a rischio non solo la foresta, ma anche le persone che dipendono da essa per sopravvivere. Nel nostro quarto giorno di esperienza abbiamo potuto vivere momenti di convivenza e di scambio con i membri laici delle Comunità Ecclesiali di Base (CEB) presenti nelle aree urbane e rurali.

Abbiamo poi viaggiato lungo il Rio delle Amazzoni fino alla città di Monte Alegre, da lì siamo stati inviati a due a due nelle comunità rurali servite dai frati che vivono lì. Durante la visita alle case abbiamo avuto l’opportunità di interagire con persone semplici, di essere accolti nelle loro case. La domenica abbiamo partecipato alla celebrazione della Parola, animata soprattutto da laiche che lavorano nelle comunità. Al ritorno in città abbiamo visitato il Parco Statale (PEMA) dove sono presenti pitture rupestri dei primi abitanti amazzonici risalenti a più di 12mila anni fa.

Al ritorno a Santarém abbiamo vissuto un momento di dialogo fraterno e una giornata di cammino per preparare i nostri cuori all’ultima tappa dell’esperienza, con una gita di 3 o 4 giorni lungo i fiumi fino alla Missione San Francisco del Rio Cururu, per conoscere la realtà dei villaggi dove vivono gli indigeni Munduruku. Attualmente, la regione è considerata una delle più minacciate dall’estrazione illegale dell’oro in Amazzonia.

Tutta questa esperienza viene illuminata dagli insegnamenti e dai sogni di Papa Francesco presenti nell’esortazione apostolica post-sinodale “Cara Amazzonia”, nelle encicliche Laudato Si’ e Fratelli Tutti, e nell’esortazione apostolica Laudate Deum.

I fratelli hanno condiviso che questi primi giorni dell’Esperienza sono stati segnati da tre parole chiave: gratitudine, abbondanza e fraternità. Gratitudine per l’opportunità di calpestare questo terreno sacro e di poter convivere con persone e culture diverse che ci insegnano a valorizzare ancora di più il nostro carisma e la nostra spiritualità. Abbondanza, presente nella diversità della vita, dei colori e dei sapori, e nei tanti gesti delle comunità visitate. E infine la Fraternità, rappresentata dalla cura e dall’amicizia che si è instaurata tra i frati e le comunità fin dall’inizio delle attività.

Fr. Vagner de Sena Ferreira, OFM
Custodia di S. Benedetto d’Amazzonia

Potrebbe interessarti anche: