Contatti
NEWS

Inaugurato ufficialmente il Perdono di Assisi

Porziuncola: Maria ci accompagna a scoprire la tenerezza e la misericordia del Padre

02 Agosto 2023

Martedì 1° agosto, a Santa Maria degli Angeli, Assisi (Italia), Fr. Massimo Fusarelli, Ministro Generale OFM, ha presieduto la Santa Messa che ha aperto ufficialmente il Perdono di Assisi. Ad accogliere e salutare il Ministro, i concelebranti, le suore clarisse e i pellegrini è stato Fr. Massimo Travascio, OFM, Custode del Convento della Porziuncola.

Il Ministro Generale ha iniziato la sua omelia parlando delle porte, porte chiuse che “non si aprono, sono pesanti, sono serrate da catenacci visibili e invisibili” e ha aggiunto quella della Porziuncola, per la quale “basterà il tocco della mano perché si spalanchi. Sembra fin troppo facile, non è reale”.

Per arrivare ad aprire la porta della chiesetta ci sono tre segreti, ha spiegato Fr. Massimo. Il primo è quello di mettersi in camminino: “Solo se ci mettiamo in movimento qualcosa comincia a cambiare dentro di noi, perché sulla strada vediamo le cose in modo diverso, cambia l’orizzonte, la prospettiva, noi stessi cominciamo a cambiare”. Per i cristiani, ha detto il Ministro, questo cammino ha un nome, si chiama conversione, “un cambiamento che ci viene incontro perché non lo causiamo solo noi”. 

Il secondo segreto, ha continuato il Fr. Massimo, è quello di bussare “con forza e con delicatezza. Fidiamoci. C’è qualcuno che vuole aprirci, che ha già aperto, ma chiede il gesto della nostra disponibilità e apertura”.

Il terzo ed ultimo segreto che il Ministro ha presentato ai pellegrini, è quello di attraversare la soglia della porta aperta e di entrare in una casa nuova: “Cercare la soglia è un altro simbolo potente. Vuol dire che posso fidarmi, che là qualcuno mi attende, che posso sentirmi accolto”. E ha detto che la Porziuncola è “un segno del grembo di Maria che ci accompagna a scoprire ancora la tenerezza e la misericordia del Padre. Possiamo entrare in questa casa e sentirci a casa, finalmente”. 

Fr. Massimo ha concluso la sua omelia augurando “un buon Perdono di Assisi a tutti, soprattutto a chi forse ha paura di non vedere aprire questa porta e non crede che sia possibile per lui”. 

Al termine della Celebrazione è seguita la Processione dell’ “Apertura del Perdono”, con la preghiera del Credo e delle intenzioni del Santo Padre. Prima della benedizione finale, il Ministro ha salutato S.B. Mons. Pierbattista Pizzaballa, Patriarca Latino di Gerusalemme, presente alla celebrazione, e ha invitato i pellegrini a pregare una Ave Maria per i cristiani che vivono in Terra Santa: Israele, Palestina e Giordania.

Con la “Apertura del Perdono”, così detta perché da quel momento, cioè dalle 12.00 del 1° agosto fino alla mezzanotte del 2, l’Indulgenza plenaria è concessa alla Porziuncola e si estende a tutte le chiese parrocchiali e a tutte le chiese francescane sparse nel mondo.

Foto: Fr. Baptist D'Souza, OFM, e OFM Assisi

Potrebbe interessarti anche: