Contatti
NEWS

Fede, unità e fraternità segnano l’erezione della nuova Provincia

Nostra Signora di Guadalupe, USA

19 Ottobre 2023

Ci sono state profonde espressioni di fede e di gioia, insieme ad alcune lacrime versate, quando i frati provenienti da tutti gli Stati Uniti si sono riuniti a Kansas City la mattina del 17 ottobre per la nascita della Provincia di Nostra Signora di Guadalupe, durante il Capitolo sinodale dell'Unità. 
Questa unificazione storica apre la strada a un futuro radicato nel rinnovamento della vita, della spiritualità e della fraternità francescana, vivendo il Vangelo attraverso il servizio ai poveri e a coloro che sono ai margini.

All’inizio della preghiera del mattino il Ministro generale, Fr. Massimo Fusarelli, OFM, ha detto: “Fratelli miei, per la grazia di Dio e per il vostro spirito generoso, siete venuti qui per fondare una nuova entità nel nostro Ordine”.
Ha riconosciuto che si trattava di “un momento speciale, un tempo di emozioni e un tempo di storia”, pur sottolineando che la fede dei frati ha dato loro la capacità di incontrarsi.

Durante il Rito di Soppressione per le Province ereditarie, ai membri delle singole Province veniva chiesto di alzarsi. Fr. Massimo ha invitato ciascun Ministro provinciale a raccontare una breve storia della rispettiva Provincia, condividere la gratitudine per il passato e la speranza per il futuro. Ogni frate ha poi rassegnato le dimissioni e ha consegnato il sigillo della Provincia. In risposta a ciascuno, Fr. Massimo ha detto: “A nome di tutto l’Ordine, ringrazio te, fratello, e tutti i fratelli, per la tua vita fraterna e il tuo ministero, e invoco su di te la benedizione di Dio”.

Sono seguiti i Riti di Erezione Canonica della Provincia di Nostra Signora di Guadalupe e l’istituzione del nuovo governo: hanno preso possesso Fr. Lawrence Hayes, OFM, come Ministro provinciale e Fr. Mark Soehner, OFM, come Vicario provinciale; i fratelli Fr. John Eaton, OFM, Fr. Erick Lopez, OFM, Fr. Roger Lopez, OFM, Fr. Samuel Nasada, OFM, Fr. Rommel Perez Flores, OFM, Fr. José Rodriguez, OFM e Fr. Edward Tlucek, OFM, come Definitori provinciali
Ogni frate ha letto la sua Professione di fede ed ha espresso il suo impegno nei confronti dell’Ordine e del suo ufficio.

Durante l’omelia nella messa celebrata in mattinata, Fr. Massimo ha detto ai frati che San Francesco è l’esempio perfetto di “come armonizzare la nostra vita, le esigenze del nostro tempo, la Chiesa e il Vangelo”.
“Cari fratelli, come tutti sapete, negli ultimi due decenni, tanti frati hanno speso molte energie per organizzare, sviluppare, programmare e valutare gli eventi che stiamo vivendo”, ha affermato Fr. Massimo. “E tutto questo dovrebbe davvero essere al servizio della nostra vita: cosa possiamo fare, come possiamo vivere, cosa possiamo offrire e come possiamo rendere questa nuova realtà una vera realtà fraterna. Sarà una sfida. A volte, forse anche frustrante. Ma stiamo assistendo alla nascita di qualcosa di nuovo. Il nostro Ordine ha bisogno di novità e freschezza!”
“Guardando al futuro con fede, celebrando questa Santa Eucaristia e celebrando questo Capitolo, ci sforziamo di vivere ogni giorno come un’opportunità per ricominciare da capo e per rinnovare la nostra risposta alla chiamata del Signore. Ci manda come fratelli in tutto il mondo, per testimoniarlo con le parole e con i fatti, così da attirare tutti all’amore di Dio”, ha detto il Ministro generale.

Fr. Lawrence ha condiviso la visione del nuovo governo provinciale per la Provincia di Nostra Signora di Guadalupe durante la sessione pomeridiana. Ha ricordato ai frati la sfida di Fr. Massimo a “rimanere aperti alla voce dello Spirito, come fratelli pronti a fare scelte più audaci, lasciando dietro di sé l’inerzia che spesso ci appesantisce, e credendo che è possibile vivere la novità del Vangelo e goderne la libertà e la gioia, da condividere con molti”.
“Vorrei aggiungere che non è solo l'Ordine, ma la più ampia Famiglia francescana in generale che sollecita sempre più un rinnovamento che possa affrontare le crisi dei nostri tempi”, ha detto, sottolineando che in un recente blog Brian McLaren e Patrick Carolan hanno chiesto un “rinascimento francescano” che sia ecologico, non violento, economico e inclusivo.
“Facciamoci conoscere, ascoltiamo in preghiera e parliamo affinché, insieme, possiamo discernere reciprocamente il movimento dello Spirito tra noi, i segni dei nostri tempi, e iniziare a forgiare insieme una nuova cultura per la nostra nuova Provincia”, ha esortato i fratelli. “Respiriamo insieme profondamente lo Spirito, e impegniamoci nuovamente a vivere come testimoni della novità e della gioia del Vangelo”.

I frati erano ansiosi di condividere le loro speranze e sogni per la nuova Provincia. Fr. Tim Sucher, OFM, che presta servizio presso la parrocchia di St. Francis Seraph a Cincinnati, ha detto: “Penso che la ricchezza di così tante persone porterà così nuova vita alla Provincia che non ne siamo ancora consapevoli. Più interagiamo tra noi, più a mio avviso diventerà ricco, di volta in volta. Un nuovo spirito, un nuovo impegno per il nostro modo di vivere, semplicemente una visione completamente nuova per i frati è ciò in cui spero”.
“Una delle mie speranze è che l’energia che otteniamo da qui e l’energia che siamo in grado di condividere ci aiuterà a trovare modi per testimoniare continuamente il Vangelo in tutti i luoghi in cui serviamo”, ha detto Fr. Raphael Ozoude, OFM, attualmente in servizio presso la missione francescana in Giamaica, esprimendo il suo desiderio di condividere la gioia del Vangelo e della fraternità con tutti coloro che i frati incontrano. Ha parlato anche del desiderio di avvicinarsi al ministero con un atteggiamento di umiltà e di essere vicino ai poveri. “La povertà della mancanza d’amore è dolorosa. Se potessimo essere vicini alle persone, anche questo sarebbe molto utile”.
Fr. Roberto “Tito” Serrano, OFM, che che ricopre il ruolo di Direttore ad interim del Damietta Cross-Cultural Center presso il Siena College di Loudonville, NY, ha espresso la sua speranza: “Mentre prendiamo forma e iniziamo ad attuare nuove politiche, iniziamo davvero a guardare a come possiamo servire nel 21° secolo. Non voglio lasciare indietro le grandi cose che abbiamo fatto. Voglio integrarle mantenendo le nostre tradizioni”.

Con il contributo di Eileen Connelly, OSU

Nella foto grande, il nuovo governo della Provincia “Nostra Signora di Guadalupe” insieme al Ministro generale e al Delegato generale: da sinistra verso destra, Fr. José Rodriguez, OFM; Fr. John Eaton, OFM; Fr. Roger Lopez, OFM; Fr. Samuel Nasada, OFM; Fr. Rommel Perez Flores, OFM; Fr. Lawrence Hayes, OFM; Fr. Erick Lopez, OFM; Fr. Massimo Fusarelli, OFM; Fr. Mark Soehner, OFM; Fr. Liam Caoimhin O’Laoide, OFM (Delegato Generale); Fr. Edward Tlucek, OFM. 
(foto di Fr. Octavio Duran, OFM)

Potrebbe interessarti anche: