Giovani in cammino verso Assisi

Mancano pochi giorni alla solennità del Perdono di Assisi e il convento della Porziuncola è pronto ad accogliere migliaia di pellegrini dall’Italia e dal mondo (qui il programma completo). Per cercare di raggiungere anche chi non potrà essere presente fisicamente, sarà possibile seguire le celebrazioni in diretta, attraverso il sito internet perdonodiassisi.org

Già dal 25 luglio è partito il cammino dei diversi i gruppi della GiFra di questa quarantesima marcia francescana, che hanno deciso di percorrere a piedi alcuni tratti nella natura nelle loro rispettive regioni di provenienza, per poi raggiungere Assisi e unirsi agli altri marciatori. Saranno circa dodici i gruppi italiani provenienti da diverse provincie di tutta Italia, a cui si aggiungeranno un gruppo che riunisce tre sottogruppi dalla Croazia e un gruppo dall’Austria. Nello stesso tempo anche in altri luoghi del mondo si svolgerà la marcia francescana: in Terra Santa i frati guideranno la marcia con decine di giovani dal 27 luglio al 4 agosto. 

“Il nostro gruppo è internazionale ed è composto da persone di tutta l’area di lingua tedesca: dall’Austria, dalla Svizzera, dalla Germania, dall’Alto Adige”, spiega il responsabile, Fr. Karl. “Pensando alla misericordia, che è opera di ricostruzione, abbiamo scelto di attraversare proprio i luoghi del terremoto del Friuli, partendo proprio da Gemona, l’epicentro –  racconta Fr. Ivano, alla guida del gruppo dal nord Italia -. Il peccato, come un terremoto, ci lascia un po’ infranti, pericolanti, a terra. La misericordia è un’opera di ricostruzione: ridare bellezza e dignità a ciò che è ferito. Allo stesso tempo questa è la prima Marcia dopo due anni, dopo il terremoto della pandemia e dell’isolamento. Ci piace che questo ripartire a camminare sia segno di un ricominciare, non come prima, ma con la fantasia dello Spirito Santo”. 

Zaino in spalla e cuore aperto alla Parola, si sono messi in cammino anche i giovani di  Lazio, Abruzzo, Sicilia, Campania, Puglia, Marche, Toscana, Umbria. 

Fr. Pasqualino, del gruppo proveniente da Napoli, ha notato spesso piccoli miracoli in chi partecipa alla marcia: scoperta della propria vocazione alla consacrazione religiosa o al matrimonio, conversione più profonda, inizio di un cammino di fede più intenso, consolidamento delle proprie scelte vocazionali. “Spero che anche quest’anno si verifichino questi miracoli”, ha detto alla vigilia della partenza. 

“La marcia è un pellegrinaggio, un cammino per scoprire la misericordia di Dio che abita la nostra vita. La precarietà e la fraternità aiutano a vivere questa scoperta”, ha commentato Fr. Fabio del gruppo di Lazio-Abruzzo. Fr. Antonio da Foggia sostiene che ciò che contraddistingua questa marcia sia proprio lo stile francescano: Lo stile della marcia è controcorrente agli appiattimenti proposti dalla società (comodità, false paure…). Insomma una preziosa opportunità per conoscere le verità della vita nascoste, in ognuno di noi, nei fratelli e nella meraviglia del creato”. 

“La marcia francescana del gruppo della Toscana sarà lunga ben 170 km – racconta il responsabile, Fr. Francesco -. 40 anni fa i frati toscani partirono a piedi con un gruppo di giovani dalla Verna. Per noi è importante il passaggio dal santuario delle Stimmate dove i giovani possono fare esperienze, prima dell’incontro con la misericordia di Dio alla Porziuncola, del proprio dolore. Francesco sul Sacro Monte fece esperienza dell’amore e del dolore. Così i giovani possano cogliere nel mistero delle Stimmate l’amore di un Dio che si lascia ferire per noi e li accoglie poi nel perdono alla Porziuncola”. 

Il programma del Perdono di Assisi

Lunedì 1° agosto sarà il giorno dell’apertura della Solennità del Perdono con la Celebrazione Eucaristica delle ore 11, presieduta dal Ministro Generale OFM,  Fr. Massimo Fusarelli, a cui seguirà la processione di “Apertura del Perdono”. Da quel momento, infatti, –  cioè dalle 12 del 1° agosto, fino alle ore 24 di giorno 2 – l’Indulgenza plenaria, concessa alla Porziuncola quotidianamente, si estenderà a tutte le chiese parrocchiali e a tutte le chiese francescane. Alle ore 18.30, i Primi Vespri saranno presieduti da S.E. Mons. Domenico Sorrentino Vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo T. e Foligno. Seguirà l’offerta dell’incenso da parte del Sindaco di Assisi Stefania Proietti. La tradizionale Veglia di preghiera serale alle 20.45 sarà guidata dal M.R.P. Luciano De Giusti OFM, Ministro provinciale dei Frati Minori di Abruzzo-Lazio. 

Il 2 agosto sarà possibile partecipare alle numerose celebrazioni eucaristiche: quella solenne delle 11.30 sarà presieduta da S.E. Rev.ma Card. Angelo Bagnasco, Arcivescovo emerito di Genova. A partire dalle ore 14.30 i giovani e le famiglie della 40a Marcia Francescana varcheranno la porta della Porziuncola. Il Ministro Provinciale dei Frati Minori di Umbria e Sardegna p. Francesco Piloni OFM, presiederà alle ore 19 i Vespri Solenni del Perdono.

 

B.G.

(Photo Credit: Frati del Palatino)